1 cura del diabete di tipo 2

Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata da una violazione della produzione o dell'azione dell'insulina e che porta a una violazione di tutti i tipi di metabolismo e, soprattutto, del metabolismo dei carboidrati.

1. Tipo insulino-dipendente - 1 tipo.

2. Tipo non indipendente dall'insulina - tipo 2.

Il diabete mellito di tipo 1 è più comune nei giovani, il diabete mellito di tipo 2 nelle persone di mezza età e negli anziani. Uno dei principali fattori di rischio è una predisposizione ereditaria (il diabete ereditario di tipo 2 è più sfavorevole), anche l'obesità, l'alimentazione squilibrata, lo stress, le malattie del pancreas e le sostanze tossiche svolgono un ruolo importante. in particolare alcol, malattie di altri organi endocrini.

Stadio del diabete:

Fase 1 - prediabete - uno stato di predisposizione al diabete.

Gruppo a rischio:

- Persone con eredità gravata.

- Donne che hanno partorito un bambino vivo o morto di peso superiore a 4,5 kg.

- Persone con obesità e aterosclerosi.

Lo stadio 2 - diabete latente - è asintomatico, i livelli di glucosio a digiuno sono normali - 3,3-5,5 mmol / L (secondo alcuni autori, fino a 6,6 mmol / L). Il diabete latente può essere rilevato da un test di tolleranza al glucosio, quando il paziente dopo aver assunto 50 g di glucosio si è dissolto in 200 ml di acqua, si verifica un aumento della glicemia: dopo 1 ora sopra 9,99 mmol / l. e dopo 2 ore - più di 7,15 mmol / l.
Fase 3 - diabete evidente - i seguenti sintomi sono caratteristici: sete, poliuria, aumento dell'appetito, perdita di peso, prurito cutaneo (specialmente nel perineo), debolezza, affaticamento. In un esame del sangue, c'è un aumento del contenuto di glucosio, il glucosio urinario può anche essere escreto.

Infermieristica con diabete:

Problemi del paziente:

A. Esistente (presente):

- diminuzione dell'acuità visiva;

- dolore agli arti inferiori;

- la necessità di seguire costantemente una dieta;

- la necessità di somministrazione continua di insulina o assunzione di farmaci antidiabetici (maninile, diabete, amaryl, ecc.);

Mancanza di conoscenza di:

- la natura della malattia e le sue cause;

- auto-aiuto con l'ipoglicemia;

- cura dei piedi;

- calcolo delle unità di pane e creazione di un menu;

- complicanze del diabete mellito (coma e angiopatia diabetica) e auto-aiuto con il coma.

B. Potenziale:

Rischio di sviluppo:

- condizioni precomatose e di coma:

- cancrena degli arti inferiori;

- fallimento renale cronico;

- cataratta e retinopatia diabetica con compromissione della vista;

- infezioni secondarie, malattie della pelle pustolosa;

- complicanze dovute alla terapia insulinica;

- lenta guarigione delle ferite, incluso postoperatorio.

Raccolta di informazioni all'esame iniziale:

Interrogare il paziente su:

- seguendo una dieta (fisiologica o dietetica n. 9), sulla dieta;

- attività fisica durante il giorno;

- terapia insulinica (nome dell'insulina, dose, durata dell'azione, regime di trattamento);

- compresse antidiabetiche (nome, dose, caratteristiche della loro somministrazione, tolleranza);

- ricerca di prescrizione su esami del sangue e delle urine per il glucosio ed esame da parte di un endocrinologo;

- il paziente ha un glucometro, la capacità di usarlo;

- la capacità di utilizzare la tabella delle unità di pane e creare un menu per le unità di pane;

- la capacità di usare una siringa da insulina e una penna per siringa;

- conoscenza di luoghi e tecniche per la somministrazione di insulina, prevenzione di complicanze (ipoglicemia e lipodistrofia nei siti di iniezione);

- mantenere un diario di osservazioni di un paziente con diabete mellito:

- visite passate e attuali alla Scuola diabetica;

- sviluppo nel passato di coma ipoglicemico e iperglicemico, loro cause e sintomi;

- abilità di auto-aiuto;

- il paziente ha un "Passaporto diabetico" o "Biglietto da visita per diabetici";

- predisposizione ereditaria al diabete);

- malattie concomitanti (pancreas ostruito, altri organi endocrini, obesità);

- reclami dei pazienti al momento dell'esame.

Esame del paziente:

- colore, umidità della pelle, presenza di graffi:

- determinazione del peso corporeo:

- determinazione del polso sull'arteria radiale e sulle arterie del piede posteriore.

Interventi infermieristici, incluso il lavoro con la famiglia del paziente:

1. Condurre una conversazione con il paziente e i suoi parenti sulle caratteristiche della nutrizione, a seconda del tipo di diabete mellito, della dieta. Per un paziente con diabete di tipo 2 somministrare diversi menu di esempio per un giorno.

2. Per convincere il paziente della necessità di un sistema di seguire una dieta prescritta da un medico.

3. Per convincere il paziente della necessità di attività fisica raccomandata dal medico.

4. Condurre una conversazione sulle cause, la natura della malattia e le sue complicanze.

5. Informare il paziente sulla terapia insulinica (tipi di insulina. All'inizio e alla durata della sua azione, connessione con l'assunzione di cibo. Caratteristiche di conservazione, effetti collaterali, tipi di siringhe da insulina e penne per siringhe).

6. Garantire la somministrazione tempestiva di insulina e la somministrazione di farmaci antidiabetici.

7. Per controllare:

- condizione della pelle;

- polso e pressione sanguigna;

- polso sulle arterie del piede posteriore;

- aderenza alla dieta e dieta;

- trasferimento al paziente dai suoi parenti;

- raccomandare un monitoraggio continuo del sangue e del glucosio nelle urine.

8. Per convincere il paziente della necessità di un costante monitoraggio da parte di un endocrinologo, mantenendo un diario di monitoraggio, che indica gli indicatori di glucosio nel sangue, urine, pressione sanguigna, cibo consumato al giorno, terapia ricevuta, cambiamenti nel benessere.

9. Raccomandare esami periodici di un oculista, un chirurgo, un cardiologo, un nefrologo.

10. Raccomandare lezioni presso la School of Diabetics.

11. Informare il paziente sulle cause e i sintomi di ipoglicemia, coma.

12. Per convincere il paziente della necessità di un leggero deterioramento del benessere e degli emocromi, contattare immediatamente un endocrinologo.

13. Educare il paziente e i suoi parenti:

- calcolo delle unità di pane;

- compilare un menu per il numero di unità di pane al giorno;

- reclutamento e somministrazione sottocutanea di insulina con una siringa da insulina;

- regole per la cura dei piedi;

- fornire auto-aiuto con l'ipoglicemia;

- misurazione della pressione arteriosa.

Condizioni di emergenza per il diabete:

A. Condizione ipoglicemizzante. Coma ipoglicemico.

cause:

- Un sovradosaggio di insulina o compresse antidiabetiche.

- Mancanza di carboidrati nella dieta.

- Pasto inadeguato o saltare i pasti dopo l'insulina.

- Attività fisica significativa.

Le condizioni ipoglicemizzanti si manifestano con una sensazione di fame grave, sudorazione, arti tremanti, grave debolezza. Se questa condizione non viene interrotta, i sintomi dell'ipoglicemia aumenteranno: il tremito si intensificherà, la confusione nei pensieri, il mal di testa, le vertigini, la doppia visione, l'ansia generale, la paura, il comportamento aggressivo e il paziente cade in incoscienza e crampi.

Sintomi di coma ipoglicemico: il paziente è incosciente, pallido, non ha odore di acetone dalla bocca La pelle è umida, sudore freddo abbondante, il tono muscolare è aumentato, la respirazione è libera. la pressione sanguigna e il polso non vengono modificati, il tono dei bulbi oculari non viene modificato. In un esame del sangue, il livello di zucchero è inferiore a 3,3 mmol / L. non c'è zucchero nelle urine.

Auto-aiuto con uno stato ipoglicemico:

Si raccomanda ai primi sintomi di ipoglicemia di mangiare 4-5 pezzi di zucchero o di bere tè dolce caldo o di assumere 10 compresse di glucosio da 0,1 g ciascuna o di bere 2-3 fiale di glucosio al 40% o di mangiare qualche caramella (il caramello è meglio ).

Pronto soccorso per condizione ipoglicemizzante:

- Per dare al paziente una posizione laterale stabile.

- Metti 2 pezzi di zucchero sulla guancia su cui giace il paziente.

- Fornire l'accesso endovenoso.

Preparare i medicinali:

Soluzione di glucosio al 40 e 5%. Soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, prednisone (amp.), Idrocortisone (amp.), Glucagone (amp.).

B. Coma iperglicemico (diabetico, chetoacidotico).

cause:

- Insulina insufficiente.

- Violazione della dieta (alto contenuto di carboidrati negli alimenti)

Presagi: aumento della sete, poliuria, possibile vomito, riduzione dell'appetito, visione offuscata, sonnolenza insolitamente grave, irritabilità.

Sintomi del coma: la coscienza è assente, l'odore dell'acetone dalla bocca, l'iperemia e la secchezza della pelle, la respirazione profonda rumorosa, il tono muscolare ridotto - bulbi oculari "morbidi". Simile a un polso, abbassata la pressione sanguigna. Nell'analisi del sangue - iperglicemia, nell'analisi delle urine - glucosuria, corpi chetonici e acetone.
Con segni di coma iperglicemico, una chiamata d'emergenza urgente.

Primo soccorso:

- Per dare al paziente una posizione laterale stabile (prevenzione della retrazione della lingua, aspirazione, asfissia).

- Prendi l'urina con un catetere per una rapida diagnosi di zucchero e acetone.

- Fornire l'accesso endovenoso.

Preparare i medicinali:

- insulina a breve durata d'azione - actropide (fl.);

- Soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% (fl.); Soluzione di glucosio al 5% (fl.);

- glicosidi cardiaci, agenti vascolari.

Cure di emergenza in caso di coma per il diabete

Il coma diabetico è una grave complicazione del diabete che si manifesta sotto l'influenza di vari fattori provocatori. Per preservare la salute e la vita di una persona con lo sviluppo di questa complicazione, dovrebbero essere fornite cure di emergenza per un coma diabetico. Il tipo di trattamento dipende sempre dalle cause dell'attacco e dalla classificazione del coma nel diabete.

Che cos'è un coma diabetico

Il diabete mellito è una patologia del sistema endocrino, accompagnata da un ridotto assorbimento di glucosio a causa dell'insufficienza assoluta o relativa della produzione dell'insulina ormonale. Il risultato di tali disturbi è lo sviluppo di iperglicemia (aumento della glicemia) o ipoglicemia (riduzione della glicemia del paziente).

A seconda del meccanismo di sviluppo nella pratica medica, si distinguono coma iperglicemico e ipoglicemizzante.

hyperglycemic

Il coma iperglicemico è una complicazione accompagnata da una forte diminuzione dell'ormone insulina nel sangue contemporaneamente ad un aumento dei livelli di glucosio. Questo tipo di complicazione può verificarsi con qualsiasi tipo di diabete, ma con il diabete di tipo 2 è estremamente raro. Molto spesso, il coma iperglicemico viene diagnosticato in pazienti insulino-dipendenti con malattia di tipo 1..

Esistono diversi tipi di coma iperglicemico:

  • chetoacidotico: si verifica con un trattamento improprio del diabete mellito o a causa del mancato rispetto delle regole preventive per la malattia. Il meccanismo per lo sviluppo di complicanze è un aumento significativo dei livelli di glucosio e chetoni nel sangue;
  • iperosmolare - questo tipo di coma è dovuto ad un forte aumento della glicemia insieme all'iperosmolarità e ad una diminuzione dell'acetone nel sangue;
  • lattacidemico - è accompagnato da una diminuzione della quantità di insulina in background con un aumento del livello di acido lattico. Questo tipo di complicazione è spesso fatale..

I sintomi in una forma o nell'altra di una complicazione sono di natura simile. Questi includono lo sviluppo di sete patologica, la comparsa di debolezza, vertigini e minzione frequente. Il paziente avverte sbalzi d'umore, la sonnolenza viene sostituita dall'eccitazione. Alcuni pazienti avvertono nausea, feci turbate e vomito. Nei casi più gravi si notano confusione, mancanza di reazione alle persone e agli eventi circostanti, diminuzione della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca.

Coma ipoglicemico

Un coma ipoglicemico viene generalmente chiamato condizione patologica del paziente che si sviluppa a seguito di una diminuzione del glucosio nel sangue o di un forte calo della sua quantità. Senza glucosio, il normale funzionamento delle cellule cerebrali è impossibile. Pertanto, quando cade, si verifica un malfunzionamento nel corpo, provocando una grave debolezza umana, quindi un coma ipoglicemico. La perdita di coscienza si verifica quando il glucosio scende al di sotto di 3 mmol / litro.

I sintomi del coma ipoglicemico includono pallore innaturale della pelle, umidità, pelle fredda, vertigini, sonnolenza, aumento della frequenza cardiaca, respiro affannoso del paziente, diminuzione della pressione sanguigna, le pupille smettono di rispondere alla luce.

Fasi di pronto soccorso di emergenza

I pazienti con diabete mellito, le persone vicine e i parenti dovrebbero sicuramente sapere come fornire il primo soccorso al paziente con lo sviluppo del coma. Con diversi tipi di coma, le azioni sono leggermente diverse.

Pronto soccorso per coma iperglicemico

Se ci sono segni di un aumento della glicemia, è necessario consultare immediatamente un medico o chiamare un team di medici a casa. Questa condizione è considerata particolarmente pericolosa per bambini, donne in posizione e anziani. Per prevenire gravi conseguenze, le azioni dei parenti dovrebbero essere le seguenti:

  1. Dare zucchero al paziente.
  2. Bevi una persona con acqua.
  3. Se non si respira, il polso non viene ascoltato, è necessario eseguire un massaggio cardiaco indiretto. In molti casi, questo aiuta a salvare la vita del paziente..
  4. Se una persona è incosciente, ma la respirazione viene mantenuta, è necessario girarlo sul lato sinistro, assicurarsi che in caso di vomito non soffocare.
  5. L'aria fresca deve essere consentita nella stanza, nessuna folla dovrebbe essere consentita vicino al paziente.

Dopo l'arrivo dell'ambulanza, i medici devono essere informati del momento dell'insorgenza dell'attacco, delle caratteristiche del comportamento del paziente, dei suoi sintomi.

Azioni per il coma ipoglicemico

Durante un coma per il diabete, le cure di emergenza dovrebbero essere immediate. Una persona deve ricevere zucchero o tè con la sua aggiunta. Oltre allo zucchero, puoi usare miele, marmellata e altri alimenti contenenti glucosio..

Se la condizione peggiora, l'algoritmo di aiuto è il seguente:

  1. Chiedi aiuto presto.
  2. Posare il paziente sul lato sinistro. Un sintomo frequente di coma è il vomito. È importante assicurarsi che, in caso di insorgenza, la persona non soffra.
  3. Se ci sono informazioni su quale dose di glucagone di solito viene amministrata da un paziente, è urgente farlo. Spesso, i pazienti con diabete hanno un'ampolla con questo medicinale..
  4. Prima che arrivi l'ambulanza, è necessario monitorare la respirazione della persona. Se è assente e il battito cardiaco si interrompe, è necessario eseguire la respirazione artificiale e il massaggio cardiaco indiretto..

Importante! Se la persona è cosciente, hai fatto un'iniezione di glucagone, si nota un miglioramento delle condizioni del paziente, devi ancora chiamare un'ambulanza. I medici dovrebbero assumere il controllo del paziente.

Aiuta con coma iperosmolare

Il coma iperosmolare si sviluppa quando i carboidrati sono eccessivamente consumati a causa di lesioni e malattie del tratto gastrointestinale nel diabete mellito. In questo caso, il paziente avverte sete, debolezza, affaticamento. Nei casi più gravi, confusione, ritardo del linguaggio, sviluppo di convulsioni.

Il primo soccorso per tali pazienti è il seguente:

  • Chiama un'ambulanza.
  • Girare il paziente sul lato sinistro.
  • Prevenire la caduta della lingua.
  • Misurare la pressione Se è elevato, somministrare al paziente un agente ipotensivo.
  • Iniettare una soluzione di glucosio al 40% (30–40 ml).

Tali azioni aiuteranno a supportare i processi vitali del paziente fino all'arrivo dell'ambulanza..

Cosa fare con un coma chetoacidotico

Le principali azioni per questo tipo di complicazione dovrebbero mirare a mantenere le funzioni vitali di una persona (respirazione, palpitazioni) prima dell'arrivo dei medici. Dopo aver chiamato un'ambulanza, dovresti determinare se la persona è cosciente. Se la reazione del paziente agli stimoli esterni è assente, c'è una minaccia alla sua vita. In assenza di respirazione, deve essere eseguita la respirazione artificiale. Chiunque lo esegua dovrebbe monitorare lo stato del tratto respiratorio. Muco, vomito, sangue non dovrebbero essere presenti nella cavità orale. Se si verifica un arresto cardiaco, eseguire un massaggio indiretto.

Se il tipo di coma non è definito

La prima regola delle cure di emergenza per i segni di un coma diabetico è quella di chiamare un'ambulanza. Spesso i pazienti stessi e i loro parenti sono informati su cosa fare in tali situazioni. Se una persona è cosciente, deve informare i suoi parenti sulle opzioni di aiuto. Se c'è insulina, aiutala a presentarla al paziente..

In caso di perdita di conoscenza, è necessario garantire il libero passaggio del tratto respiratorio del paziente. Per questa persona mettere dalla loro parte, se necessario, rimuovere il muco e il vomito. Ciò contribuirà a prevenire la ritenzione della lingua e l'arresto respiratorio..

Assistenza medica al paziente

Quando un paziente entra in ospedale, l'algoritmo delle azioni degli operatori sanitari è il seguente:

  1. Riduzione graduale della glicemia somministrando piccole dosi di insulina.
  2. Goccia introduzione di cloruro di sodio, Acesol, Ringer e altri farmaci. Questo aiuta a prevenire la disidratazione, una diminuzione della quantità di sangue nel corpo..
  3. Monitoraggio dei livelli di potassio nel sangue. Quando è inferiore a 4 mmol / l, il potassio viene somministrato per via endovenosa. Allo stesso tempo, la dose di insulina aumenta.
  4. Per normalizzare i processi metabolici, viene eseguita la terapia vitaminica..

Se le gravi condizioni del paziente sono causate da un'infezione batterica, viene eseguita la terapia antibiotica. Inoltre, gli antibiotici sono prescritti a scopo profilattico per prevenire l'unione dell'infezione, poiché durante la malattia l'immunità umana è indebolita.

Per eliminare i sintomi, vengono utilizzati i seguenti gruppi di medicinali:

  • vasodilatatore;
  • droghe nootropiche;
  • farmaci epatotropici;
  • antipertensivi.

La cura del paziente include necessariamente il monitoraggio delle funzioni fisiologiche del corpo. Per questo, vengono misurati periodicamente la pressione sanguigna, il polso, la pressione venosa centrale, la temperatura corporea, la respirazione del paziente, l'attività del tratto gastrointestinale e la quantità di urina escreta. Grazie a questo, è possibile scoprire la causa della scompenso del diabete mellito, selezionare il trattamento necessario.

Caratteristiche del trattamento per vari tipi di coma

Il principio principale della terapia per il coma ipersmolare è l'introduzione obbligatoria di cloruro di sodio (0,45%) e glucosio (2,5%) sullo sfondo del controllo simultaneo della glicemia.

Importante! È categoricamente controindicato somministrare al paziente una soluzione al 4% di bicarbonato di sodio, poiché la sua osmolalità supera significativamente il livello di osmolarità del plasma sanguigno umano.

Il coma diabetico iperlattacidemico si sviluppa spesso nelle persone con diabete a causa dell'ipossia. Con lo sviluppo di complicanze, è importante stabilire la funzione respiratoria del paziente.

Il coma ipoglicemico, a differenza di altri, si sta rapidamente sviluppando. Le cause dell'attacco diventano spesso una dose in eccesso di insulina o un mancato rispetto di una dieta adeguata per la malattia. Il trattamento per questo tipo di coma diabetico è di normalizzare lo zucchero nel sangue. Per fare questo, usando un contagocce o iniettato per via endovenosa 20-40 ml di una soluzione di glucosio al 40%. Nei casi più gravi vengono utilizzati glucocorticoidi, glucagone e altri farmaci..

Il coma diabetico è una condizione estremamente pericolosa che si verifica sotto l'influenza di vari fattori irritanti interni ed esterni nei pazienti con diabete mellito. Una prognosi positiva per il paziente è possibile solo nel caso di cure di emergenza competenti per il paziente, con accesso tempestivo all'ospedale. Un atteggiamento negligente nei confronti della propria salute comporta spesso gravi complicazioni, la morte di un paziente.

Diabete mellito - tipi, diagnosi, trattamento

Il diabete mellito è una malattia cronica dei processi metabolici. La patologia è accompagnata da carenza di insulina e un aumento della glicemia. Senza trattamento, la malattia progredisce lentamente ma costantemente, portando a conseguenze disastrose. Pertanto, è così importante conoscerne le cause, i sintomi e le regole di base della terapia.

Cos'è il diabete

Il diabete mellito è molto diffuso. Secondo i dati ufficiali, almeno il 10% della popolazione mondiale ne soffre. Tuttavia lo stesso numero di persone è malato, ma non è a conoscenza del proprio disturbo. Nel frattempo, la sua diagnosi precoce ti consente di prolungare la vita e prevenire lo sviluppo di gravi complicanze.

Tra le malattie associate ai disturbi metabolici nel corpo, il diabete è al secondo posto. Solo l'obesità lo supera.

Il diabete si sviluppa a causa di una diminuzione cronica dei livelli di insulina, che porta a gravi disturbi nel metabolismo di proteine, grassi e carboidrati. Il pancreas, ovvero le cellule beta degli isolotti di Langerhans, è responsabile della produzione di insulina. Il loro danno diventa la causa dello sviluppo della malattia di tipo I. Nel diabete di tipo II, si osserva carenza di insulina, ma i tessuti sono insensibili ad esso..

Tutte le cellule del corpo umano, senza eccezione, hanno bisogno di insulina.

Senza di esso, il normale metabolismo è impossibile:

  • Il glucosio non può penetrare nelle membrane cellulari, in risposta a ciò, il fegato inizia a produrre e accumulare glicogeno, i composti di carboidrati non si rompono.
  • Le proteine ​​senza insulina iniziano a degradarsi attivamente.
  • Le cellule adipose prive di supporto di insulina accumulano attivamente glucosio. La degradazione dei lipidi rallenta, a seguito della quale aumenta la loro quantità.

Il fallimento nei processi metabolici porta a gravi conseguenze per la salute..

varietà

Esistono due tipi di diabete: insulino-dipendente e non-insulino-dipendente. Tuttavia, l'essenza della malattia non cambia a causa di ciò. Le cellule smettono di ricevere energia dal glucosio, motivo per cui si accumula nel corpo in grandi quantità. Il fallimento nei processi metabolici si verifica a causa della mancanza di insulina. È questo ormone che è responsabile dell'assorbimento degli zuccheri da parte delle cellule. Tuttavia, c'è una differenza tra le cause e le caratteristiche del decorso del diabete di tipo I e di tipo II.

Dipendente dall'insulina di tipo I.

Il diabete mellito di tipo I si sviluppa a causa di danni alle isole di Langerhans. La malattia colpisce più spesso i giovani di età inferiore ai 30 anni. La patologia si basa su processi autoimmuni in cui gli anticorpi attaccano le cellule beta del pancreas.

Poiché la malattia colpisce principalmente i giovani, si chiama "diabete giovanile". A volte si sviluppa anche nei bambini piccoli..

Insulina di tipo II indipendente

Circa l'85% di tutti i pazienti soffre di diabete mellito di tipo II. Il pancreas continua a produrre insulina, ma le cellule non riescono a percepirla e assorbirla correttamente. La stragrande maggioranza dei casi è costituita da persone con più di 45 anni.

Con un tipo di diabete indipendente dall'insulina, i livelli di insulina possono essere elevati e normali. I sintomi della malattia derivano dal fatto che le cellule non rispondono ad essa. A volte c'è una carenza di insulina nel corpo, che diventa la base per la sua inclusione nel regime generale.

Cause della malattia

Il diabete mellito di tipo I si riferisce a patologie autoimmuni.

Le malattie infettive possono provocare un malfunzionamento del sistema immunitario, tra cui:

  • Parotite, popolarmente conosciuta come parotite.
  • Rosolia.
  • Mononucleosi infettiva.
  • Epatite virale acuta e cronica.

A volte una risposta immunitaria inadeguata è una conseguenza dell'intossicazione del corpo con farmaci, pesticidi, nitrosammine e altre sostanze. Lesioni pancreatiche gravi possono contribuire allo sviluppo della patologia..

Spesso il diabete mellito di tipo I è accompagnato da malattie come:

  • tireotossicosi.
  • Gozzo tossico diffuso.
  • Sindrome di Itsenko-Cushing.
  • Feocromocitoma e pr.

Una predisposizione ereditaria alla malattia non dovrebbe essere esclusa. Inoltre, questa ragione è vera per il diabete di tipo I e di tipo II. È dimostrato che il rischio di insorgenza nei bambini è del 30% se un genitore è malato in famiglia. La probabilità di sviluppare una patologia aumenta al 60% quando viene diagnosticata nella madre e nel padre.

Fattori di rischio che portano al diabete di tipo II:

  • Obesità. Una grande quantità di tessuto adiposo nel corpo rende le cellule insensibili all'insulina. A questo proposito, il pericolo è il tipo addominale di obesità, quando i depositi lipidici sono concentrati nell'addome.
  • Problemi alimentari. Dieta malsana con una predominanza di carboidrati semplici e carenza di fibre nel menu.
  • Malattie del sistema cardiovascolare: malattia coronarica, ipertensione, aterosclerosi.
  • Malattie endocrine: pancreatite, tumori pancreatici, insufficienza ipofisaria, ecc..
  • Rimani in uno stato di stress cronico.
  • Assunzione di determinati farmaci, in particolare steroidi sintetici, citostatici, diuretici, ecc..
  • Insufficienza della corteccia surrenale cronica.
  • Una persona ha più di 45 anni. Con l'invecchiamento del corpo, le sue cellule perdono la capacità di assorbire l'insulina.
  • Colesterolo alto nel sangue.

Tutti questi fattori sono esacerbati da uno stile di vita sedentario. La carenza di attività motoria provoca disturbi nel funzionamento della maggior parte degli organi interni, i muscoli consumano poco glucosio, a causa della quale si accumula nel sangue.

Sintomatologia

I sintomi del diabete di tipo I e di tipo 2 sono diversi. Con danni al pancreas, la malattia si sviluppa rapidamente. Il diabete di tipo II è caratterizzato da un lento aumento dei sintomi. Una persona potrebbe non conoscere la manifestazione della patologia per molti anni.

Sintomi del diabete di tipo I:

  • Minzione rapida.
  • Aumento del volume giornaliero di urina fino a 4 litri.
  • Incontinenza urinaria urinaria.
  • Sete costante e bocca secca. Per sbarazzarsene, una persona può bere fino a 8 litri di acqua al giorno.
  • Aumento dell'appetito nel mezzo di un'intensa perdita di peso. 2-3 mesi dopo la manifestazione dei sintomi, una persona può perdere fino a 12 kg.
  • Insonnia di notte e aumento della sonnolenza diurna.
  • Maggiore irritabilità ed affaticamento eccessivo. La fatica è così forte che è difficile per una persona svolgere le sue normali mansioni lavorative.
  • Prurito della pelle e delle mucose.
  • Rash e ulcera peptica.
  • Deterioramento di unghie e capelli.
  • Guarigione con ferite lunghe.
  • Diminuzione della visione.
  • La comparsa di edema che si verifica a causa della compromissione della funzionalità renale.
  • La presenza di un rossore malsano sulle guance. Il rossore si diffonde spesso al mento.
  • Progressione dell'aterosclerosi.

Sintomi del diabete di tipo II:

  • Il primo sintomo è l'aumento della sete e la comparsa di secchezza delle fauci. Fa bere una grande quantità di acqua a una persona..
  • L'eccessiva assunzione di liquidi porta ad un aumento della minzione.
  • Irritazione della pelle della regione inguinale e sua iperemia, prurito nel perineo.
  • La diffusione del prurito su addome, ascelle, gomiti e ginocchia.
  • Appetito aumentato. Una persona inizia ad avere fame entro un'ora dopo aver mangiato. Spesso dopo aver mangiato, si verifica la nausea, che può provocare vomito..
  • Il contenuto calorico dei piatti aumenta e il peso si ferma o diminuisce.
  • Pelle soggetta a lividi, assottigliamento e lievi lesioni.
  • Guarigione di ferite lunghe, loro complicazione da infezione.
  • Intorpidimento dei piedi, formicolio alle dita delle mani e dei piedi.
  • Ipertensione.
  • Mal di testa, vertigini.

La principale differenza tra i sintomi del diabete di tipo I e di tipo II è il loro tasso di sviluppo. Con una malattia insulino-dipendente, le crisi si verificano spesso con un forte calo e un aumento della glicemia. Queste condizioni richiedono cure mediche di emergenza..

Diagnosi e terapia

La diagnosi di una malattia comporta la misurazione della glicemia. Se i suoi indicatori superano il segno di 6,5 mmol / l, è necessario un ulteriore esame. Il sangue viene prelevato da un dito a stomaco vuoto. Questa è una condizione importante, la non conformità con la quale porterà a dati distorti..

Misure per chiarire la diagnosi:

  • Campionamento delle urine per la determinazione dei corpi chetonici e del glucosio in esso. Queste sostanze compaiono nelle urine dopo che il livello di zucchero nel sangue supera 8,8 mmol / L. I reni non possono far fronte alla filtrazione e passare il glucosio nelle urine. Lo studio viene condotto utilizzando speciali strisce reattive..
  • Prelievo di sangue per determinare il livello di emoglobina glicosilata.
  • Esecuzione di uno stress test. Il livello di glucosio viene misurato a stomaco vuoto, dopo un'ora e dopo 2 ore. Prima della seconda e terza misurazione, il paziente deve assumere 1,5 tazze di acqua con lo zucchero disciolto in essa. Se dopo 2 ore il livello di glucosio supera 11,1 mmol / L e a stomaco vuoto è superiore a 6,6 mmol / L, la diagnosi è confermata.

Al fine di distinguere tra i tipi di diabete, viene eseguito un esame del sangue per C-peptide e insulina. Se gli indicatori sono bassi, il paziente ha una malattia insulino-dipendente e se sono elevati o rimangono invariati, allora l'insulino-indipendente.

Dopo aver fatto una diagnosi, una persona dovrà seguire le raccomandazioni mediche per tutta la vita. Solo in questo modo sarà possibile sospendere la progressione della patologia, ritardare o prevenire lo sviluppo di gravi complicanze.

Indipendentemente dalla forma del diabete, l'obiettivo principale della terapia è ridurre i livelli di glucosio nel sangue, normalizzare il metabolismo e prevenire gli effetti della malattia. Il medico spiega al paziente le caratteristiche del calcolo delle chilocalorie. Dovrai assumere cibo secondo un programma che consenta un migliore controllo dei livelli di zucchero. Il diabete di tipo I richiede il rifiuto degli alimenti grassi, poiché il loro consumo minaccia lo sviluppo della chetoacidosi. Con il diabete di tipo II, il numero di carboidrati semplici viene ridotto nel menu e l'apporto calorico giornaliero è ridotto..

Devi mangiare almeno 5 volte al giorno, ma in piccole porzioni. I piatti dovrebbero essere bilanciati nella composizione dei nutrienti. Aspartame, xilitolo, saccarina, fruttosio, ecc. Sono usati come sostituti dello zucchero.La dieta, in monoterapia, consente di controllare la malattia se ha un decorso semplice e ha appena iniziato a svilupparsi..

Lo schema di correzione della droga è compilato individualmente. Il diabete di tipo I richiede la somministrazione di insulina. Nel diabete di tipo II, l'accento è posto sui farmaci che abbassano lo zucchero nel sangue e sulla dieta. È impossibile escludere l'uso dell'insulina. È prescritto quando la malattia non è suscettibile di correzione con compresse..

I principali farmaci che vengono utilizzati per ridurre la glicemia:

  • Preparazioni di sulfonilurea. Costringono le cellule pancreatiche a produrre insulina, il che rende il glucosio meglio assorbito dai tessuti..
  • Biguanidi. Hanno lo scopo di bloccare l'assorbimento del glucosio nell'intestino e il suo migliore assorbimento in altri tessuti. La loro assunzione è associata a un rischio di acidosi lattica negli anziani.
  • Meglitinidi. La loro assunzione consente di bloccare gli enzimi che prendono parte al processo di assimilazione dell'amido. Lo zucchero nel sangue aumenta più lentamente.
  • Thiazolidones. Grazie ai farmaci di questo gruppo, le cellule adipose diventano più sensibili al glucosio, il fegato produce meno zucchero.

Tutti i diabetici e i loro parenti più stretti dovrebbero sapere come fornire il primo soccorso per lo sviluppo di precoma e coma. È importante controllare il peso corporeo. Perdere peso aiuta a migliorare la prognosi.

Ai pazienti viene mostrata l'attività fisica. Devi farlo solo a condizione che il livello di glucosio nel sangue non superi il segno di 15 mmol / l.

Cos'è l'insulina e qual è il suo ruolo

L'insulina è un ormone prodotto nelle persone sane dopo aver mangiato. Il pancreas è responsabile dei suoi prodotti. Nel diabete, la sintesi ormonale è compromessa, quindi deve essere iniettata.

È difficile sopravvalutare il ruolo dell'insulina nel trattamento del diabete. A causa della normalizzazione del suo livello nel sangue, i tessuti sono in grado di assorbire il glucosio e usarlo per lo scopo previsto.

L'insulina può essere paragonata a un taxi che trasporta glucosio. Senza di essa, non può raggiungere il punto desiderato, che è la cella. Se il pancreas funziona correttamente, dopo aver mangiato sintetizza l'insulina, il che contribuisce a una distribuzione uniforme del glucosio nei tessuti. La carenza di ormoni porta ad un eccesso di zucchero e alla progressione della malattia. Per evitare ciò, ai pazienti vengono prescritte iniezioni di insulina.

La medicina moderna offre diverse varietà di insulina, che si differenziano per la velocità di azione e la durata dell'effetto:

  • I farmaci ad azione rapida funzionano 15-30 minuti dopo la somministrazione. L'effetto termina in 4 ore.
  • L'insulina classica inizia a funzionare mezz'ora o un'ora dopo la somministrazione. Il suo effetto dura circa 8 ore.
  • L'insulina intermedia inizia a funzionare 2 ore dopo la somministrazione. Le sue massime prestazioni saranno raggiunte dopo 4 ore.
  • L'insulina ad azione prolungata inizia a funzionare entro un'ora dopo la somministrazione. L'effetto dura circa un giorno.
  • Insulina ad azione prolungata. L'effetto della sua somministrazione dura circa 2 giorni.

Il medico, insieme al paziente, seleziona il farmaco ottimale. A volte vengono utilizzati rimedi combinati..

Possibili conseguenze e complicazioni

Il diabete mellito è pericoloso per le sue complicazioni tardive, tra cui:

  • Danno vascolare Diventano fragili, inclini all'acquisto da coaguli di sangue e placche aterosclerotiche. La mancanza di terapia porterà a malattie coronariche, danni cerebrali diffusi e claudicatio intermittente..
  • Retinopatia Il danno alle navi della retina dell'occhio minaccia il suo distacco e la completa perdita della vista. Nelle persone con diabete di tipo I da oltre 20 anni, la retinopatia si sviluppa nel 100% dei casi. Nei pazienti con diabete di tipo II, si manifesta anche prima.
  • Danno renale (nefropatia diabetica). Il risultato della violazione è l'insufficienza renale.
  • Danno ai nervi periferici (polineuropatia diabetica). La patologia si manifesta con una diminuzione della sensibilità degli arti, il loro gonfiore, freddo, parestesie.
  • La formazione di un piede diabetico. A causa del deterioramento dell'afflusso di sangue alle estremità inferiori, una persona sviluppa dolore ai muscoli del polpaccio, quindi si formano ulcere trofiche, che sono difficili da trattare. L'esecuzione del diabete provoca la distruzione dei piedi e delle ossa.

Complicazioni successive si sviluppano dopo 10-15 anni di progressione della malattia. Il monitoraggio dei livelli di zucchero, la dieta e l'assunzione di farmaci prescritti dal medico aiuteranno a prevenirne o ritardarne l'insorgenza.

Il diabete mellito può portare a condizioni acute nei primi periodi del suo sviluppo. Questi includono iperglicemia, ipoglicemia, coma e chetoacidosi..

ComplicazioneCausaCaratteristiche del corsoPericolo
chetoacidosiErrori nella nutrizione, assunzione irrazionale di droghe. Questo porta all'accumulo di corpi chetonici nel sangue..Sete estrema, minzione incontrollata, pelle secca, debolezza, nausea e vomito, dolore addominale, mal di testa.Coma chetoacidotico, edema polmonare, formazione di coaguli di sangue, edema cerebrale, polmonite, shock, morte.
IperglicemiaUn brusco salto di zucchero nel sangue.Malessere, debolezza, mal di testa, dolore addominale, vomito, odore di acetone dalla bocca, forte calo della pressione sanguigna.Perdita di coscienza, coma, morte.
L'ipoglicemiaUna forte riduzione della glicemia. Sovradosaggio di insulina causato.Insorgenza improvvisa, attacco acuto di fame, debolezza, tremore alle gambe, diminuzione della pressione sanguigna, crampi.Coma ipoglicemico Esito letale possibile.

Un attento monitoraggio della glicemia aiuta a prevenire lo sviluppo di gravi conseguenze per la salute..

Il diabete può essere curato?

Qualsiasi tipo di diabete è una malattia incurabile. Questa è una patologia cronica, che deve essere combattuta per tutta la vita. Se inizi la terapia in tempo e segui rigorosamente le istruzioni del medico, puoi eliminare completamente i sintomi patologici e prevenire le complicanze.

Prevenzione

  • Rispetto dei principi di una corretta alimentazione. È necessario ridurre la quantità di alimenti a base di carboidrati, per ridurre il contenuto calorico della dieta. Gli alimenti ricchi di fibre e vitamine devono essere presenti nel menu..
  • Mantenere uno stile di vita attivo, l'esclusione dell'inattività fisica.
  • Ridurre l'influenza dei fattori di stress sul corpo.
  • Controllo della glicemia.
  • Eliminazione degli effetti delle tossine e di altri fattori dannosi che possono danneggiare il pancreas.
  • Controllo del peso corporeo, lotta contro l'obesità.

Le persone con una storia storica dovrebbero prestare particolare attenzione alla propria salute..

Miti sul diabete

Cinque miti chiave sul diabete:

  • Il diabete è curabile. Ad oggi, è impossibile far fronte completamente alla malattia. Assumi droghe e segui una dieta per la vita.
  • Un consumo eccessivo di zucchero bianco porta allo sviluppo del diabete. In realtà, non è così, ma c'è del vero in questa affermazione. Le persone che consumano molto zucchero e conducono uno stile di vita sedentario sono più spesso obese. A sua volta, è un fattore trainante nello sviluppo del diabete..
  • L'insulina iniettabile provoca dipendenza. No non lo è. La sua introduzione è un'attività vitale per le persone con diabete di tipo I. Questa non è una dipendenza, ma il bisogno naturale di un corpo malato.
  • Sport e diabete non sono compatibili. Non è vero. L'esercizio fisico è necessario, ma solo dopo che il livello di zucchero è inferiore al livello di 15 mmol / L. È necessario scegliere esercizi volti ad allenare tutti i gruppi muscolari.
  • L'insulina provoca l'obesità. No non lo è. Le persone che iniziano a ricevere insulina iniettabile aumentano di peso, ma ciò è dovuto al fatto che il glucosio smette di lasciare il corpo nelle urine in grandi quantità. I chilogrammi arrivano a causa dell'eccesso di cibo e di uno stile di vita sedentario. Se questi fattori vengono eliminati, il peso cesserà di aumentare..

Il diabete è una patologia formidabile, ma la medicina moderna ha imparato a controllarne lo sviluppo. Miti e finzioni non dovrebbero essere creduti e, al fine di mantenere la salute, è necessario osservare rigorosamente le prescrizioni mediche.

Come ridurre rapidamente e rapidamente la glicemia alta?

Quando hai la glicemia alta, non è solo scomodo per la salute, ma anche pericoloso per la salute. Se la glicemia alta dura a lungo, ciò può portare a complicazioni acute a breve termine del diabete: chetoacidosi diabetica e coma ipersmolare. Anche aumenti a breve termine ma frequenti della glicemia sono molto dannosi per vasi sanguigni, reni, occhi, gambe. È per questo che gradualmente si sviluppano complicanze.

Se hai un aumento della glicemia (questa condizione è chiamata iperglicemia), devi sapere come portarla correttamente al livello ottimale, fino a 4,8 - 6,5 mmol / litro. Se lo abbassi senza pensarci, puoi abbassarlo troppo e "cadere" in uno stato ancora più pericoloso per il corpo: l'ipoglicemia.

Esamineremo alcune delle opzioni a breve termine per ridurre la glicemia..

Quali sono i segni di glicemia alta?

Per prima cosa devi assicurarti di avere glicemia alta. I sintomi classici dell'iperglicemia sono i seguenti:

  • Ho molta sete.
  • Hai spesso iniziato ad andare in bagno per urinare.
  • Mi sento secco in bocca.
  • Si sviluppa letargia e affaticamento (solo questo sintomo non può essere invocato, perché può verificarsi anche con ipoglicemia).
  • Diventi irritabile, sei a disagio.

Controlla il livello di zucchero nel sangue

Se hai il diabete e stai assumendo farmaci che riducono lo zucchero e possono causare ipoglicemia, è consigliabile misurare la glicemia con un glucometro prima di iniziare a ridurlo e riportarlo alla normalità. Questo deve essere fatto per prevenire l'assunzione di alcuni sintomi di basso livello di zucchero per l'iperglicemia. Ciò è particolarmente importante se è in trattamento con insulina..

Assicurati di misurare lo zucchero per assicurarti che sia elevato.

Se non hai mai misurato in precedenza la glicemia da solo - leggi l'articolo Come misurare correttamente la glicemia: indicatori, istruzioni per misurare con un glucometro.

Quando rivolgersi al medico?

È importante notare che un livello molto elevato di glucosio nel sangue può essere pericoloso per la salute, quindi non dovresti buttarlo giù da solo, ma devi chiamare urgentemente un'ambulanza. Se la tua bocca odora di acetone o di frutta, allora hai sviluppato chetoacidosi diabetica e puoi curarla solo sotto la supervisione di un medico. Con uno zucchero molto elevato (oltre 20 mmol / litro) si sviluppa una complicazione del diabete ancora più formidabile e pericolosa per la vita: il coma ipersmolare. Β in questi casi non è necessario abbattere te stesso lo zucchero, ma è necessario chiamare urgentemente un medico.

Le iniezioni di insulina aiuteranno a ridurre la glicemia alta (ma questo non è per i principianti)

Se ti viene prescritta l'insulina, un modo per ridurre la glicemia è iniettare un'insulina.

Iniezioni di insulina - Il modo principale per schiacciare rapidamente la glicemia alta

Tuttavia, fai attenzione, poiché l'insulina può iniziare ad agire dopo 4 ore o più e durante questo periodo le condizioni del paziente possono peggiorare significativamente.

Se si decide di ridurre la glicemia alta con insulina, utilizzare insulina ad azione breve o ultra breve. Questi tipi di insulina iniziano ad agire molto rapidamente. Ma fai attenzione, come il sovradosaggio può causare ipoglicemia e può essere pericoloso, soprattutto prima di coricarsi.

Ridurre lo zucchero nel sangue dovrebbe essere graduale. Prendi piccole iniezioni di insulina di 3-5 unità, misura il livello di zucchero nel sangue ogni mezz'ora e metti piccole dosi di insulina fino a quando lo zucchero nel sangue non ritorna alla normalità.

Se ha già sviluppato chetoacidosi diabetica, le iniezioni di insulina da sole potrebbero non essere sufficienti. il tuo corpo è avvelenato da prodotti di decomposizione, quindi avrai bisogno di contagocce. Questo trattamento può essere ottenuto solo presso una struttura medica. Maggiori informazioni nell'articolo sulla chetoacidosi diabetica.

Se ha il diabete mellito non diagnosticato, è severamente vietato ridurre indipendentemente la glicemia con l'insulina. Ricorda che l'insulina non è un giocattolo e può essere pericolosa per la vita.!

L'esercizio fisico non aiuta sempre a ridurre lo zucchero

L'attività fisica può aiutare a ridurre la glicemia, ma solo quando la glicemia è leggermente aumentata e non si ha iperglicemia o chetoacidosi. Il fatto è che se hai alti livelli di zucchero nel sangue prima dell'esercizio, aumenterà ancora di più dall'esercizio. Pertanto, questo metodo non è rilevante per la normalizzazione dei livelli di glucosio..

In questo video, Elena Malysheva descrive i modi per ridurre la glicemia.

Come abbattere rapidamente lo zucchero con rimedi popolari?

Ricorda che i rimedi popolari riducono lo zucchero molto delicatamente, li uso solo come agenti preventivi e ausiliari. Alcuni rimedi popolari non saranno in grado di riportare lo zucchero alla normalità.

Ad esempio, scrivono che la foglia di alloro abbassa lo zucchero. Può essere vero, ma questo rimedio non ridurrà rapidamente la glicemia, soprattutto se lo hai sopra i 10 mmol / litro.

Β I rimedi popolari miracolosi sono creduti, di regola, da coloro che per primi avevano il diabete e non hanno ancora familiarità con le realtà. Se sei categoricamente contrario al trattamento con insulina o compresse ipolipemizzanti, prova a prendere un rimedio popolare, quindi misura la glicemia. Se non aiuta, chiama un medico.

Bevi più acqua

Se il livello di zucchero nel sangue è molto elevato, il corpo proverà a rimuovere lo zucchero in eccesso dal sangue attraverso l'urina. Di conseguenza, avrai bisogno di più liquidi per idratarti e iniziare questo processo di autopulizia. Bevi meglio acqua naturale, bevi molto, ma non esagerare, perché si può avere intossicazione da acqua se si bevono pochi litri di acqua in un breve periodo di tempo.

L'acqua è necessaria, ma tieni presente che non puoi ridurre la glicemia alta solo con l'acqua. L'acqua è un coadiuvante essenziale nella lotta contro i livelli elevati di zucchero nel corpo..

Algoritmo di pronto soccorso per il diabete

In medicina esiste una certa classificazione del diabete. Ogni tipo ha la sua clinica; gli approcci alla conduzione del pronto soccorso e del trattamento differiscono allo stesso modo..

Algoritmo di pronto soccorso per il diabete

In medicina esiste una certa classificazione del diabete. Ogni tipo ha la sua clinica; gli approcci alla conduzione del pronto soccorso e del trattamento differiscono allo stesso modo..

Diabete di tipo 1 Il diabete di questo tipo è insulino-dipendente. La malattia di solito si sviluppa in giovane età o in giovane età. Nel diabete di tipo 1, il pancreas produce troppo poca insulina. Le cause del diabete di tipo 1 risiedono nei problemi del sistema immunitario. Le persone con questo tipo di diabete sono costrette a iniettare insulina regolarmente..

Diabete di tipo 2 Questo tipo di diabete è considerato non insulino-dipendente. Il diabete di tipo 2 "fiorisce" in età avanzata ed è associato a disturbi metabolici nel corpo. In questo caso, l'insulina viene prodotta in quantità sufficienti, ma a causa di disturbi metabolici, le cellule perdono la loro sensibilità ad esso. Con tale diabete, l'insulina viene somministrata solo in casi di emergenza..

Questa è una classificazione generale dei tipi di diabete. Oltre a loro, si possono distinguere le donne in gravidanza e il diabete neonato, che è abbastanza raro..

La classificazione dei tipi di diabete è importante per il primo soccorso e il trattamento. Indipendentemente dal tipo, i sintomi del diabete saranno più o meno gli stessi:

costante sensazione di secchezza delle fauci, sete intensa;

debolezza cronica, affaticamento;

pelle secca, mucose, comparsa di prurito;

problemi con la guarigione delle ferite sul corpo;

un cambiamento significativo nel peso corporeo (con diabete di tipo 1 - una forte riduzione, con diabete di tipo 2 - obesità).

Emergenze del diabete e misure di primo soccorso

Gli algoritmi per l'assistenza medica specializzata per i pazienti con diabete mellito dipendono dal tipo di malattia che una persona ha e dal tipo di complicazione che ha. La classificazione delle condizioni di emergenza si basa sulla determinazione della glicemia: può essere sottovalutata o sopravvalutata.

Iperglicemia e un coma diabetico

Questa condizione è associata a un forte aumento del glucosio. L'iperglicemia può verificarsi in pazienti con qualsiasi tipo di diabete. Un salto nella glicemia può essere associato a una grave mancanza di insulina, ad esempio, con una grave violazione della dieta, mangiando senza un'iniezione di insulina. In questo caso, gli acidi grassi non sono completamente ossidati e i derivati ​​metabolici, in particolare l'acetone, si accumulano nel corpo. Questa condizione si chiama acidosi. La classificazione dei gradi di acidosi distingue l'acidosi moderata, le condizioni del precoma e il coma.

I segni di iperglicemia iniziano a manifestarsi con un graduale aumento.

Debolezza, letargia, stanchezza, letargia.

Mancanza di appetito, nausea, sete intensa.

Respiro di acetone.

Vomito, dolore addominale.

Pelle secca, colorazione rossastra delle labbra.

Dall'inizio dell'iperglicemia al coma, possono passare sia un paio d'ore che un giorno intero. Segni di aumento di zucchero nel sangue in eccesso.

Il primo soccorso per l'iperglicemia è di compensare la mancanza di insulina. Viene somministrato utilizzando una pompa o una speciale siringa a penna, avendo precedentemente misurato il livello di glucosio. Devi controllare il glucosio ogni 2 ore.

Quando si verifica un coma diabetico, una persona perde conoscenza.

Anche il pronto soccorso per il coma diabetico consiste nell'insulina.

In questo caso, la persona deve essere sdraiata, girare la testa su un lato, per garantire la sua respirazione libera e rimuovere tutti gli oggetti dalla bocca (ad esempio, protesi rimovibili).

Il ritiro da un coma viene effettuato da medici in un istituto medico.

L'ipoglicemia

Questa condizione è associata a una riduzione critica dei livelli di glucosio. La clinica dell'ipoglicemia inizia ad apparire se è stata introdotta una grande dose di insulina o è stata assunta una dose elevata di farmaci che riducono lo zucchero, specialmente se tutto ciò è stato fatto senza mangiare.

I segni di ipoglicemia compaiono in modo piuttosto netto.

Capogiri e mal di testa.

Fame intensa.

Pelle pallida, sudorazione.

Palpitazioni, arti tremanti.

Possono verificarsi crampi.

Aiutare con la fame di glucosio è quello di aumentare il livello di zucchero. Per fare questo, una persona ha bisogno di eliminare il tè dolce (almeno 3 cucchiai di zucchero per bicchiere) o mangiare qualcosa dai carboidrati "veloci": un panino elegante, una fetta di pane bianco, caramelle.

Se la condizione è critica e la persona ha perso conoscenza, è necessario chiamare un'ambulanza. In questo caso, il livello di zucchero sarà aumentato dalla soluzione endovenosa di glucosio..

La classificazione delle situazioni di emergenza nel diabete ti aiuterà a scoprire quali misure di pronto soccorso sono necessarie, anche se il diabete non è stato ancora scoperto e la persona non è a conoscenza della malattia. In questo caso, devi sapere che se la clinica del diabete inizia ad apparire, devi assolutamente sottoporsi a un esame.