Come superare un test di insulina immunoreattiva

Come sapete, l'insulina svolge funzioni molto importanti, la principale delle quali è la regolazione del metabolismo dei carboidrati nel corpo umano. Normalmente, il livello di IRI del siero di sangue è di 3-20 μU / ml (RIA). Il contenuto di insulina nel sangue aumenta bruscamente dopo aver mangiato, poiché il principale regolatore della produzione di questo ormone del pancreas sono i carboidrati (zucchero, pane, cereali, ecc.).

La secrezione di insulina è ridotta nel diabete mellito di tipo 1, ma la definizione di IRI non riflette la vera funzione del pancreas di produrre insulina in tali pazienti, perché i reagenti reagiscono non solo con l'insulina "propria", ma anche con l'insulina che il paziente inietta in se stesso medicinali.

Nei pazienti con diabete di tipo 2 che ricevono compresse ipoglicemizzanti, il livello di IRI può essere diverso: all'inizio della malattia, normale o moderatamente elevato e ridotto nelle fasi avanzate della malattia a causa dell'esaurimento delle riserve funzionali del pancreas.

Il contenuto di IRI nel siero del sangue è significativamente aumentato, spesso fino a 60 o più μU / ml, nei soggetti con insulinoma - un tumore ormonale del pancreas che produce grandi quantità di insulina.

Un certo valore diagnostico è la determinazione simultanea del livello di glucosio e insulina immunoreattiva nel sangue e il calcolo del rapporto IRI (μU / ml) / glucosio (mg%).

Nelle persone sane, questo indicatore è sempre inferiore a 0,4 e nei pazienti con insulinoma questo indicatore è superiore a 0,4 e spesso raggiunge 1.

Dato che sono state identificate più di 50 varietà di condizioni ipoglicemizzanti, tra cui l'insulinoma non è la causa più comune di ipoglicemia, viene utilizzato un test di digiuno per diagnosticare questa forma di patologia.

Viene eseguito un test di digiuno per 12-72 ore. Negli individui con insulinoma, il test deve spesso essere interrotto prima a causa dello sviluppo di grave ipoglicemia.

Al mattino a stomaco vuoto, e poi ogni 1-2 ore, il sangue viene prelevato dal soggetto per determinare glucosio, IRI e C-peptide. Quando compaiono segni di ipoglicemia, viene prelevato un campione di sangue straordinario..