Atenololo e Metoprololo-Akrikhin

Verifica della compatibilità dei farmaci Atenolol e Metoprolol-Akrikhin. È possibile bere questi farmaci insieme e combinarne l'assunzione.

Nessuna interazione rilevata.

Interagisce con il farmaco: Atenololo

Se combinato con farmaci antiipertensivi, diuretici, nitroglicerina o bloccanti dei canali del calcio "lenti", può svilupparsi una forte riduzione della pressione arteriosa (è necessaria particolare cautela quando combinato con prazosina); un aumento della gravità di una diminuzione della frequenza cardiaca e l'inibizione della conduzione atrioventricolare - con l'uso di metoprololo con verapamil, diltiazem, farmaci antiaritmici (amiodarone), reserpina, metildopa, clonidina, guanfacina, anestesia generale e glicosidi cardiaci. Se il metoprololo e la clonidina vengono assunti contemporaneamente, quando il metoprololo viene annullato, la clonidina viene annullata dopo alcuni giorni (a causa del rischio di sindrome da "astinenza").

Il controllo è stato effettuato sulla base dei libri di consultazione dei medicinali: Vidal, Radar, Drugs.com, "Medicine. Un manuale per medici in 2 parti", ed. Mashkovsky M.D. L'idea, il raggruppamento e l'analisi manuale selettiva dei risultati è stata effettuata dal candidato delle scienze mediche, il medico di medicina generale Shkutko Pavel Mikhailovich.

2018-2020 Combomed.ru (Combomed)

Tutte le combinazioni, i confronti e altre informazioni presentate sul sito sono informazioni di base generate automaticamente e non possono costituire una base sufficiente per decidere le tattiche di trattamento e la prevenzione delle malattie, nonché la sicurezza dell'uso delle combinazioni di farmaci. È richiesta la consultazione del medico.

Non è stata trovata alcuna interazione - significa che i farmaci possono essere assunti insieme o che gli effetti dell'uso congiunto dei farmaci non sono stati sufficientemente studiati al momento e ci vogliono tempo e statistiche accumulate per determinare la loro interazione. È necessaria una consultazione specialistica per affrontare il problema della co-somministrazione di farmaci.

Interagisce con il farmaco: *** - significa che nel database degli elenchi ufficiali utilizzati per creare il servizio, è stata trovata un'interazione statisticamente registrata dai risultati della ricerca e dell'uso, che può portare a conseguenze negative per la salute del paziente o migliorare un effetto positivo reciproco, che richiede anche consulenza specialistica per determinare le tattiche di ulteriore trattamento.

ATENOLOLO, METOPROLOLO E ALTRI BETA-BLOCKER

Regole di ammissione di Beta Blocker

IPERTENSIONE - Trattamento a Mosca e all'estero - Рopmed.ru - 2008

Regole di ammissione di Beta Blocker

Prima di iniziare a prendere i beta-bloccanti, assicurati di informare il medico:

  1. In caso di gravidanza o sospetto,
  2. Se hai l'asma, l'enfisema, l'aritmia o la bradicardia.

I beta-bloccanti devono essere assunti con o immediatamente dopo un pasto. Il cibo può ridurre la gravità degli effetti collaterali. La frequenza di somministrazione del farmaco, la sua dose e la durata sono prescritte solo da un medico. Durante l'assunzione di beta-bloccanti, il medico può raccomandare di monitorare regolarmente la frequenza cardiaca. Se la sua frequenza è inferiore a un determinato indicatore, è necessario informarne il medico. Inoltre, consultare regolarmente il proprio medico per valutare l'efficacia del trattamento e gli effetti collaterali. Se necessario, il medico può modificare il dosaggio del farmaco. Non è consigliabile interrompere indipendentemente l'assunzione di betabloccanti o iniziare a prendere altri farmaci con loro, poiché ciò può aggravare la gravità degli effetti collaterali..

I beta-bloccanti includono: acebutololo, atenololo, betaxololo, bisoprololo, labetololo (normodipina), metoprololo, anaprilina, Nadolol (korgard), Propranolol (Inderal), Timolol (blockarden) e altri.

L'effetto dei beta-bloccanti è che bloccano i cosiddetti recettori beta-adrenergici nel cuore. Di conseguenza, gli effetti dell'adrenalina su questi recettori sono neutralizzati. Questo porta al fatto che il cuore inizia a contrarsi meno spesso. Pertanto, la pressione sanguigna diminuisce. I beta-bloccanti sono anche usati per trattare le aritmie..

Effetti collaterali dei betabloccanti: vertigini; problemi di potenza e desiderio sessuale; sonnolenza e insonnia; fatica; mani e piedi rinfrescanti; palpitazioni; gonfiore (principalmente sulle gambe); respiro affannoso; depressione.

Alcuni farmaci possono interagire con i beta-bloccanti, migliorandone l'effetto. Pertanto, se il medico ti prescrive farmaci per te, digli che stai assumendo beta-bloccanti.

Informi anche il medico che ti prescrive i beta-bloccanti se stai assumendo: farmaci per il raffreddore; farmaci per il diabete, compresa l'insulina; altri farmaci per il trattamento dell'ipertensione; Inibitori MAO.

ATENOLOLO - Uso e precauzioni

Questa è una droga del gruppo betablocker. Il loro effetto, come già sapete, è di bloccare i recettori beta-adrenergici nella parete del cuore, a seguito dei quali batte con meno forza e frequenza.

Avvertenze: se si soffre di angina pectoris o altre malattie del sistema cardiovascolare (malattia coronarica, malattia coronarica, ipertensione), non è consigliabile interrompere l'assunzione del farmaco senza consultare un medico. Con un'improvvisa cessazione del decorso dell'atenololo, la condizione può deteriorarsi bruscamente e si verifica la cosiddetta sindrome di rimbalzo. Pertanto, il farmaco deve essere sospeso gradualmente, mentre si raccomanda di ridurre la normale attività fisica in questo momento. Nel caso in cui al termine del ciclo di atenololo sviluppi dolore dietro lo sterno, costringendo sensazione, sudorazione, dolore che si irradia alla spalla sinistra, alla scapola o alla mascella, nonché improvvisa mancanza di respiro, dovresti consultare immediatamente un medico.

Applicazione: atenololo è usato per trattare l'ipertensione e le malattie coronariche. Inoltre, viene utilizzato immediatamente dopo l'infarto del miocardio. Una diminuzione della pressione alta previene l'insorgenza di ictus, infarto del miocardio e patologia renale associata a ipertensione. L'atenololo è anche usato nel trattamento delle aritmie, nonché nella prevenzione dell'emicrania, del tremore.

Regole per l'assunzione di atenololo: l'atenololo è di solito assunto per via orale, cioè per via orale una volta al giorno o come prescritto dal medico. Prendi il farmaco regolarmente per ottenere il massimo effetto. Il farmaco è inefficace se usato durante un attacco di emicrania o angina pectoris. La dose del farmaco si basa sulle caratteristiche della tua condizione ed efficacia. Potrebbero essere necessarie 1-2 settimane prima che arrivi l'effetto del trattamento. È molto importante non interrompere il trattamento anche se ci si sente bene. Non è possibile interrompere bruscamente l'assunzione di atenololo, poiché è possibile un aumento ancora maggiore della pressione sanguigna.

Effetti collaterali: durante l'assunzione di vertigini di atenololo, sonnolenza, affaticamento, nausea, diarrea, disturbi del sonno, dolore alle gambe, possono verificarsi danni alla vista. Se questi effetti vengono rilevati o peggiorati, consultare il medico. Il farmaco può compromettere la circolazione sanguigna nelle mani e nei piedi, quindi possono sentirsi freddi. Il fumo aggrava questi effetti. pertanto si consiglia di smettere di fumare.

In caso di effetti di seguito indicati, consultare immediatamente un medico: sintomi di diminuzione della frequenza cardiaca (vertigini, debolezza, affaticamento), dita dei piedi e blu, intorpidimento / gonfiore delle mani e dei piedi, diminuzione della libido, perdita di capelli irreversibile, alterazioni dell'umore, danno articolare, eruzione cutanea sul viso sotto forma di "farfalla", respiro corto, tosse, aumento di peso inspiegabile, sete, aumento della produzione di urina.

La combinazione di atenololo con i seguenti gruppi di farmaci non è raccomandata:

Alfa-bloccanti (ad es. Prazosina)

Farmaci antidiabetici (glipizide, insulina, ecc.)

Calcio-antagonisti

Farmaci antinfiammatori (ibuprofene, aspirina, analgin)

Metoprolol (Metoprolol)

Soddisfare

Formula strutturale

Nome russo

Nome latino della sostanza Metoprolol

Nome chimico

(±) -1- [4- (2-metossietil) fenossi] -3 - [(1-metiletil) ammino] -2-propanolo (come tartrato o succinato)

Formula lorda

Gruppo farmacologico della sostanza Metoprolol

Classificazione nosologica (ICD-10)

Codice CAS

Caratteristiche della sostanza Metoprolol

Metoprololo tartrato: una polvere cristallina bianca, quasi inodore, facilmente solubile in acqua, cloruro di metilene, cloroformio e alcool, leggermente solubile in acetone, insolubile in etere.

Metoprololo succinato: una polvere cristallina bianca, facilmente solubile in acqua, solubile in metanolo, scarsamente solubile in etanolo, leggermente solubile in diclorometano e 2-propanolo, praticamente insolubile in etil acetato, acetone, dietil etere ed eptano.

Farmacologia

Blocca principalmente beta1-adrenorecettori del cuore, non ha attività simpaticomimetica interna e stabilizzante della membrana. Riduce la gittata cardiaca e la SBP, rallenta la frequenza cardiaca, indebolisce l'effetto stimolante delle catecolamine sul miocardio durante lo sforzo fisico e lo stress mentale, previene la tachicardia riflessa ortostatica. L'effetto antiipertensivo è dovuto a una diminuzione della gittata cardiaca e della sintesi renina, all'inibizione dell'attività del sistema renina-angiotensina e del sistema nervoso centrale, al ripristino della sensibilità dei barorecettori e, di conseguenza, a una diminuzione degli effetti simpatici periferici. L'effetto antiipertensivo si sviluppa rapidamente (la SBP diminuisce dopo 15 minuti, al massimo - dopo 2 ore) e dura 6 ore; durante l'assunzione di metoprololo succinato - l'effetto clinico del beta-blocco1-i recettori adrenergici persistono per 24 ore, il DBP cambia più lentamente: si osserva una diminuzione stabile dopo diverse settimane di uso regolare. L'effetto antianginale è una conseguenza di una diminuzione della frequenza e della forza delle contrazioni cardiache, dei costi energetici e della domanda di ossigeno del miocardio. Riduce la frequenza e la gravità degli attacchi di malattia coronarica, il tasso di mortalità nei pazienti con diagnosi di infarto del miocardio, aumenta la tolleranza allo stress. Il succinato di metoprololo riduce il rischio di morte (inclusa la morte improvvisa), l'insorgenza di ripetuti infarti (incluso nei pazienti con diabete mellito) e migliora la qualità della vita dei pazienti con infarto miocardico acuto e cardiomiopatia dilatativa idiopatica. L'effetto antiaritmico si manifesta nell'eliminazione delle influenze aritmogene simpatiche sul sistema di conduzione del cuore, la decelerazione del ritmo sinusale e la velocità di propagazione dell'eccitazione attraverso il nodo AV, l'inibizione dell'automatismo e l'allungamento del periodo refrattario. Ha un moderato effetto inotropico negativo. La cardioselettività persiste quando si usano dosi giornaliere non superiori a 200 mg. A causa dell'azione beta selettiva1-i recettori adrenergici riducono teoricamente il rischio di broncospasmo (nei pazienti con asma bronchiale, la funzione vitale dei polmoni diminuisce di meno), ipoglicemia e restringimento dei vasi periferici.

In esperimenti su cani (fino a 105 mg / kg / giorno, per 1 anno), ratti (fino a 800 mg / kg / giorno, per 2 anni) e topi (fino a 750 mg / kg / giorno, per 21 mesi) Non sono stati rilevati segni di cancerogenicità, ma sono stati rilevati cambiamenti istologici come iperplasia delle cellule del fegato e induzione dei macrofagi del tessuto polmonare. Quando somministrato a topi albini a dosi fino a 750 mg / kg / die per 21 mesi, il tasso di sviluppo di adenomi polmonari benigni nelle femmine è aumentato, tuttavia, quando l'esperimento è stato ripetuto, non vi è stato alcun aumento dell'incidenza di tumori. I risultati del test delle mutazioni letali dominanti nei topi, lo studio dei cromosomi delle cellule somatiche, il test delle anomalie dei nuclei delle cellule somatiche nell'interfase, ecc. Hanno mostrato l'assenza di proprietà mutagene. Nei ratti trattati con dosi 55,5 volte superiori alla dose giornaliera massima per l'uomo (450 mg), non ha influenzato la fertilità, l'aumento dei tassi di morte post-impianto e la riduzione della sopravvivenza dei neonati (non vi sono stati segni di teratogenicità).

Il metoprololo tartrato viene assorbito rapidamente e quasi completamente (95%) per ingestione e subisce un intenso metabolismo presistemico. La biodisponibilità è di circa il 50% alla prima dose e aumenta al 70% con l'uso ripetuto. Circa il 12% si lega all'albumina plasmatica. Si distribuisce rapidamente nei tessuti, penetra nel BBB (il livello nel sistema nervoso centrale è del 78% della concentrazione plasmatica), la barriera placentare, il latte materno (le concentrazioni superano il plasma). Volume di distribuzione - 5,5 l / kg. Cmax raggiunto 1-2 ore dopo la somministrazione, il livello nel sangue varia in modo significativo. T1/2 - da 3 a 7 ore Biotrasformato nel fegato, con formazione di due metaboliti attivi. Viene escreto principalmente dai reni sotto forma di metaboliti, Cl - 1 l / min. Se ingerito, meno del 5% viene escreto immodificato nelle urine, con infusione endovenosa - circa il 10%. In caso di compromissione della funzionalità renale, la biodisponibilità non cambia, ma il tasso di escrezione dei metaboliti può diminuire. Nei pazienti con cirrosi epatica, il metabolismo e la clearance generale sono rallentati (non è necessaria la correzione del regime posologico). Non rimosso per emodialisi. Con l'infusione endovenosa di metoprololo tartrato per 10 minuti o più, l'effetto massimo si sviluppa dopo 20 minuti, la riduzione della frequenza cardiaca a dosi di 5 e 10 mg è rispettivamente del 10 e del 15%. Dopo somministrazione orale in dosi uguali di Cmax il succinato di metoprololo è 1 / 4–1 / 2 Cmax metoprololo tartrato, ma dura più a lungo. La biodisponibilità in dosi di 50-400 mg (1 volta al giorno) è inferiore del 23% rispetto a quella dopo l'assunzione di una dose simile di tartrato. I parametri farmacocinetici non dipendono dall'età dei pazienti.

Metoprololo

Ipertensione arteriosa moderata e moderata (monoterapia o in associazione con altri farmaci antiipertensivi), cardiopatia coronarica, sindrome cardiaca ipercinetica, aritmie cardiache (tachicardia sinusale, aritmie ventricolari e sopraventricolari, inclusa tachicardia parossistica, tachicardia extraventricolare, ipertensione extraventricolare, tachicardia), cardiomiopatia ipertrofica, prolasso della valvola mitrale, infarto del miocardio (prevenzione e trattamento), emicrania (prevenzione), tireotossicosi (terapia complessa); trattamento di acatisia causata da antipsicotici.

Controindicazioni

Ipersensibilità, blocco AV II e III grado, blocco seno-atriale, insufficienza cardiaca acuta o cronica (allo stadio di scompenso), sindrome da debolezza del nodo del seno, bradicardia sinusale grave (frequenza cardiaca inferiore a 60 battiti / min), shock cardiogeno, ipotensione arteriosa (SAD inferiore 100 mmHg), gravi disturbi circolatori periferici, gravidanza, allattamento.

Limitazioni dell'applicazione

Diabete mellito, ipoglicemia, storia allergica aggravata, acidosi metabolica, asma bronchiale, enfisema, bronchite non allergica, ipertiroidismo, psoriasi, feocromocitoma, compromissione della funzionalità epatica e / o renale, miastenia grave, depressione, anestesia generale, anziani e bambini.

Gravidanza e allattamento

Forse se l'effetto atteso della terapia supera il potenziale rischio per il feto. L'allattamento al seno deve essere interrotto durante il trattamento..

Effetti collaterali della sostanza metoprololo

Dal sistema nervoso e dagli organi sensoriali: almeno il 10% - debolezza; 1–9,9% - vertigini e mal di testa; 0,1-0,9% - riduzione della concentrazione, sonnolenza / insonnia, incubi, depressione, crampi muscolari, parestesia; 0,01-0,09% - nervosismo, ansia, indebolimento della libido, compromissione della vista, xeroftalmia, congiuntivite; meno dello 0,01% - letargia, aumento dell'affaticamento, ansia, confusione, amnesia / perdita di memoria a breve termine, allucinazioni, acufene, disturbi del gusto.

Dal sistema cardiovascolare e dal sangue (emopoiesi, emostasi): 1-9,9% - bradicardia, palpitazioni, ipotensione, estremità fredde; 0,1-0,9% - insufficienza cardiaca, blocco AV, sindrome di edema, dolore toracico; nello 0,01-0,09% - riduzione della contrattilità miocardica, aritmia, inferiore allo 0,01% - cancrena (in pazienti con grave compromissione della circolazione periferica); disturbo della conduzione miocardica, sincope, trombocitopenia, leucopenia, agranulocitosi.

Dal tratto digestivo: 1-9,9% - nausea, dolore addominale, diarrea o costipazione; 0,1-0,9% - vomito; 0,01-0,09% - secchezza delle fauci, compromissione della funzionalità epatica; flatulenza, dispepsia, bruciore di stomaco, epatite.

Dal sistema respiratorio: mancanza di respiro (1-9,9%), broncospasmo (0,1-0,9%), rinite vasomotoria (0,01-0,09%), dispnea.

Dalla pelle: 0,1-0,9% - eruzione cutanea, alterazioni degenerative della pelle; 0,01-0,09% - alopecia reversibile; meno dello 0,01% - fotosensibilità, esacerbazione della psoriasi; prurito, eritema, orticaria, iperidrosi.

Altro: perdita di peso (0,1-0,9%), artralgia, artrite, mialgia, debolezza muscolare, malattia di Peyronie.

Interazione

L'ipotensione è potenziata da simpaticolitici, nifedipina, nitroglicerina, diuretici, idralazina e altri farmaci antiipertensivi. I farmaci antiaritmici e anestetici aumentano il rischio di sviluppare bradicardia, aritmie, ipotensione. I preparati di Digitalis potenziano il rallentamento della conduzione AV. La somministrazione endovenosa simultanea di verapamil e diltiazem può causare arresto cardiaco. Agonisti beta-adrenergici, aminofillina, cocaina, estrogeni, indometacina e altri FANS indeboliscono l'effetto antiipertensivo. Rafforza e prolunga l'effetto dei miorilassanti antidepolarizzanti. La combinazione con l'alcol porta a un rafforzamento reciproco dell'effetto inibitorio sul sistema nervoso centrale. Gli allergeni aumentano il rischio di gravi reazioni allergiche sistemiche o anafilassi. Modifica l'efficacia dell'insulina e degli agenti antidiabetici orali e aumenta il rischio di ipoglicemia. Contraccettivi orali, cimetidina, ranitidina, fenotiazine - aumentano il livello di metoprololo nel sangue, rifampicina - riduce. Riduce la clearance della lidocaina, l'efficacia della beta2-agonisti adrenergici (è necessario un aumento della dose di quest'ultimo). Incompatibile con gli inibitori MAO di tipo A..

Overdose

Sintomi: ipotensione arteriosa, insufficienza cardiaca acuta, bradicardia, arresto cardiaco, blocco AV, shock cardiogeno, broncospasmo, compromissione della respirazione e coscienza / coma, nausea, vomito, convulsioni generalizzate, cianosi (compaiono 20 minuti - 2 ore dopo la somministrazione).

Trattamento: lavanda gastrica, terapia sintomatica: somministrazione di atropina solfato (iv veloce 0,5–2 mg) - con bradicardia e violazione della conduzione AV; glucagone (1–10 mg iv, poi flebo iv 2–2,5 mg / h) e dobutamina - in caso di ridotta contrattilità miocardica; agonisti adrenergici (noradrenalina, epinefrina, ecc.) - con ipotensione arteriosa; diazepam (iv lentamente) - per eliminare le convulsioni; inalazione di agonisti beta-adrenergici o iniezione endovenosa di aminofillina per fermare le reazioni broncospastiche; pacing.

Via di somministrazione

Precauzioni Metoprolol

Nei pazienti con insufficienza cardiaca cronica, la contrattilità miocardica può deteriorarsi, rendendo necessario l'uso di glicosidi cardiaci e / o diuretici con un attento monitoraggio dello stato emodinamico. In caso di aumento della bradicardia o del blocco AV, è necessario ridurre la dose o l'atropina endovenosa. Sullo sfondo del diabete mellito e dell'ipertiroidismo, il metoprololo può mascherare la tachicardia causata da ipoglicemia o tireotossicosi. Nei pazienti con diabete mellito sono necessari un aggiustamento della dose di farmaci antidiabetici e un attento monitoraggio della glicemia. Quando si esegue un intervento chirurgico durante il trattamento, il mezzo di scelta dovrebbe essere un anestetico con l'effetto inotropico meno negativo. Forse uno sviluppo più pronunciato della reazione di ipersensibilità e la mancanza di effetto terapeutico delle solite dosi di adrenalina sullo sfondo di una storia allergica gravata. Al termine del trattamento concomitante con clonidina, il metoprololo viene cancellato gradualmente, pochi giorni prima della cancellazione della clonidina, a causa del pericolo di sviluppare una grave crisi ipertensiva. Nei pazienti con feocromocitoma, l'uso è possibile solo in associazione con alfa-adrenolitici. Il metoprololo viene sospeso 2-3 giorni prima del parto (rischio di sviluppare bradicardia, ipotensione e ipoglicemia nel neonato), in casi eccezionali, i neonati dopo la nascita devono essere sottoposti a controllo medico per 48-72 ore. Dovrebbe astenersi dall'uso nella pratica pediatrica, poiché la sicurezza e l'efficacia del suo uso nei bambini non sono state determinate. Se il trattamento viene annullato, la dose deve essere ridotta gradualmente per un periodo di 10-14 giorni. I pazienti con malattia coronarica devono essere sotto stretto controllo medico durante questo periodo. Usare con cautela mentre si lavora per conducenti di veicoli e persone la cui professione è associata ad una maggiore concentrazione di attenzione.

istruzioni speciali

Durante il trattamento, è possibile modificare i risultati del test durante i test di laboratorio (aumento di urea, transaminasi, fosfatasi, LDH).

Gli analoghi più efficaci di Atenololo per l'ipertensione e altre malattie del sistema cardiovascolare

Il farmaco Atenololo e i suoi analoghi (Metoprololo, Bisoprololo, Betaxololo, Talinololo) appartengono al gruppo di agenti farmacologici con un effetto selettivo (selettivo) di beta-1-adrenergico. Rappresentano la seconda generazione di beta-bloccanti.

A livello cellulare e subcellulare, questi agenti farmacologici comunicano con i recettori beta-1-adrenergici e li bloccano dagli effetti delle catecolamine (noradrenalina, adrenalina).

Poiché i recettori beta-1-adrenergici si trovano principalmente nel muscolo cardiaco, Atenolol, analoghi del farmaco sono chiamati beta-bloccanti cardioselettivi.

Questo è abbastanza ovvio, perché, a dosi terapeutiche, praticamente non influenzano i recettori beta-adrenergici, ma hanno maggiori probabilità di essere più efficaci..

I principali effetti farmacologici

Atenololo e analoghi del farmaco differiscono nelle seguenti caratteristiche farmacologiche:

  1. una diminuzione della forza delle contrazioni cardiache (effetto inotropico negativo);
  2. riduzione delle contrazioni del muscolo cardiaco (azione negativa, cronica, cronica);
  3. soppressione dell'eccitabilità e della conducibilità miocardica;
  4. diminuzione della secrezione nelle cellule renali juxtaglomerulari e rilascio di renina vasocostrittore nel sangue;
  5. inibizione del tono simpatico mediata attraverso il sistema nervoso centrale;
  6. diminuzione della sensibilità dei baroceptor nell'arco dell'aorta.

A causa di una diminuzione della forza e della frequenza delle contrazioni cardiache, la quantità di sangue espulso nell'aorta diminuisce. Poiché i barorecettori dell'arco aortico sono inibiti, una diminuzione della gittata cardiaca non porta a un restringimento riflesso delle arterie di risposta.

Allo stesso tempo, il rilascio di renina è ridotto, il che è particolarmente significativo per le persone con un livello aumentato di attività del sistema renina-angiotensina. La pressione arteriosa sia storica che diarotica è ridotta. Questo è il meccanismo dell'effetto ipotensivo.

L'effetto antianginoso di Atenololo e dei suoi analoghi è anche determinato dal loro effetto cronotropico negativo. È importante che questi farmaci riducano le contrazioni cardiache, come durante lo sforzo fisico e fisico..

Con una diminuzione della frequenza delle contrazioni cardiache, il diolo viene esteso, durante il quale il miocardio viene meglio alimentato con sangue attraverso i vasi coronarici. L'oppressione del tono simpatico contribuisce anche allo sviluppo dell'azione antianginalgo.

farmacocinetica

Nella comprensione del farmacologo, gli analoghi sono farmaci dello stesso gruppo farmacologico, ma contenenti principi attivi più o meno diversi nella struttura chimica. Questi analoghi differiscono dai farmaci generici.

Gli analoghi dell'atenololo hanno molte somiglianze nella farmacodinamica, nell'effetto clinico, ecc., Ma a causa delle differenze nella struttura chimica del principio attivo, di solito differiscono leggermente nelle caratteristiche farmacocinetiche.

Ad esempio, dal 50 al 60% della dose di atenololo assunta prima dei pasti viene assorbita abbastanza rapidamente nel tratto digestivo. L'atenololo non è quasi metabolizzato nel fegato. Pertanto, la sua biodisponibilità varia dal 40 al 50%. La massima concentrazione nel tempo viene raggiunta in 2-4 ore dopo la ricezione all'interno, l'azione dura fino a 24 ore.

L'emivita di eliminazione (6 - 9 ore) è aumentata negli anziani e nei pazienti con aumento della funzionalità renale. In quest'ultimo caso, è possibile il cumulo del farmaco nel corpo e, di conseguenza, un sovradosaggio, motivo per cui le dosi devono essere selezionate dal medico in base alla clearance della creatinina.

Si verifica una barriera placentare che influenza negativamente lo sviluppo del feto (bradicardia e ipoglicemia nel feto e, di conseguenza, ritardo dello sviluppo).

La medicina cade anche nel latte del latte. L'85- 100% di atenololo viene escreto per filtrazione renale in forma immodificata.

Cos'è meglio, atenololo o metoprololo? Il metoprololo viene assorbito nel tratto gastrointestinale non solo rapidamente, ma è anche molto efficace: 95% contro 50-60%. Ma il metoprololo viene metabolizzato attivamente nel fegato e, di conseguenza, la sua biodisponibilità alla prima dose non differisce nella biodisponibilità.

Ma con l'assunzione di un corso, la biodisponibilità di Metoprolol aumenta significativamente (fino al 70%). Inoltre, i due metaboliti del metoprololo che si formano nel fegato hanno anche proprietà beta-bloccanti. L'azione inizia un po 'più veloce (la massima concentrazione nel sangue viene raggiunta dopo 1,5-2 ore).

L'emivita se assunta per via orale è di 3,5-7 ore; da qui la necessità di prescriverlo all'interno due volte al giorno. Solo il 5% circa viene escreto dai reni in una forma invariata, pertanto, nei pazienti con una funzione escretoria aumentata, non è richiesto il rapporto di riduzione della dose.

Nel caso del metoprololo, è più importante considerare lo stato funzionale del fegato. Il metoprololo supera le barriere emato-encefaliche e placentare, passa nel latte materno.

È meglio prendere atenololo o bisoprololo? Il bisoprololo viene assorbito nel tratto digestivo dell'80-90% (indipendentemente dall'assunzione di cibo). Metabolizzato nel fegato (come metoprololo).

Il tempo per raggiungere la massima concentrazione nel sangue e l'emivita sono simili a quelli dell'atenololo. Il 50% del farmaco viene escreto dai reni in una forma invariata.

Indicazioni per l'uso

Qualsiasi analogo di Atenolol ha le seguenti indicazioni per l'uso:

  1. ipertensione arteriosa (prima di tutto, malattia ipertensiva);
  2. disturbi del ritmo: tachicardia blu; tachicardia atriale parossistica; fibrillazione atriale; flutter atriale; nadzhelolochkovaya ed escrementi gialli; taciarmitia dura e gialla);
  3. cardiopatia ischemica: angina pectoris, angina pectoris, angina instabile (tranne l'angina del prinzmetal); fase acuta di infarto del miocardio in condizioni di parametri emodinamici stabili; prevenzione complessa dell'infarto del miocardio.

Il farmaco viene talvolta utilizzato nella pratica geriatrica e narcologica per fermare le manifestazioni neurologiche..

Controindicazioni assolute

L'assunzione di beta-bloccanti cardioselettivi è controindicata in presenza di patologie come:

  1. Angina pectoris;
  2. atto bronchiale;
  3. acidosi;
  4. cardiomegalia;
  5. insufficienza cardiaca acuta;
  6. Blocco Synoaypikylyarnaya;
  7. insufficienza cardiaca cronica indecisa;
  8. bassa pressione (sistolicità inferiore a 100 mm Hg);
  9. periodo di lattazione;
  10. insufficienza cardiaca acuta, anche shock cardiogeno (soprattutto grave insufficienza cardiaca a causa di un infarto);
  11. blocco atrioventricolare di secondo e terzo grado. Bradicardia espressa (meno di 40 riduzioni per 1 minuto);
  12. durante l'assunzione di inibitori della monoxidasi;
  13. intolleranza individuale;
  14. età fino a 18 anni.

A proposito di effetti collaterali

La cardioselettività dell'atenololo e dei suoi analoghi non è assoluta, ma dose-dipendente.

Questi farmaci influenzano anche i recettori beta-adrenergici di tutti gli organi e sistemi del corpo, il che porta a manifestazioni cliniche sotto forma di effetti collaterali indesiderati. Inoltre, la selettività diminuisce con l'aumentare della dose.

Poiché la localizzazione dei recettori beta-adrenergici è onnipresente nel corpo, gli effetti collaterali indesiderati si manifestano in quasi tutti gli organi. Sia Atenolol che i suoi analoghi non differiscono nella gamma dei possibili effetti collaterali..

Ritiro di droga

La sindrome da annullamento si verifica quando i beta-bloccanti vengono fermati ed è espresso dalla tachicardia; eliminazione dell'angina pectoris; sollevando la pressione arteriosa; possibile morte del paziente.

Pertanto, la dose di beta-adrenoblocchi viene gradualmente ridotta nell'arco di due settimane.

Video collegati

Panoramica delle compresse Atenolol, Nebivolol, Talinolol, Tenorik, Papazol, Papaverine, Corinfar e altri medicinali che riducono la pressione sanguigna:

Quindi, abbiamo scoperto come sostituire Atenolol con ipertensione. Questo è Metropolol, Bisoprolol (anche Konkopor), che appartiene allo stesso gruppo farmacologico, ha lo stesso meccanismo d'azione ed effetti farmacodinamici e sono usati nel trattamento dell'ipertensione cardiaca e delle cardiopatie ischemiche. Una certa differenza nello spettro delle indicazioni e nel regime posologico caratteristico di ciascuno dei suddetti farmaci (frequenza di assunzione, connessione con l'assunzione di cibo, aggiustamento della dose in base alla funzione dei reni o del fegato, ecc.) È spiegato da piccole differenze nei parametri farmacocinetici. Ma l'efficacia clinica di tutti i farmaci esaminati è testata nel tempo ed è fuori dubbio.

Analoghi dell'atenololo

Questa pagina fornisce un elenco di tutti gli analoghi dell'atenololo per composizione e indicazioni per l'uso. Un elenco di analoghi economici e puoi anche confrontare i prezzi nelle farmacie.

  • L'analogo più economico di Atenololo: Metoprololo
  • L'analogo più popolare di Atenolol: Concor
  • Classificazione ATX: Atenololo
  • Ingredienti attivi / Composizione: atenololo

#TitoloPrezzo in RussiaPrezzo in Ucraina
1Metoprolol metoprolol
Analogico nell'indicazione e nel metodo di utilizzo
16 sfregamenti4 UAH
2Metoprolol-teva metoprolol
Analogico nell'indicazione e nel metodo di utilizzo
22 sfregamenti--
3Metoprolol-ratiopharm metoprolol
Analogico nell'indicazione e nel metodo di utilizzo
26 sfregamenti--
4Bisoprololo Un analogo secondo l'indicazione e il metodo di utilizzo35 sfregamenti7 UAH
5Metoprolol-acry metoprolol
Analogico nell'indicazione e nel metodo di utilizzo
52 sfregamenti--

Nel calcolare il costo di analoghi economici di Atenolol, è stato preso in considerazione il prezzo minimo, che è stato trovato nei listini prezzi forniti dalle farmacie

#TitoloPrezzo in RussiaPrezzo in Ucraina
1Concor Bisoprolol
Analogico nell'indicazione e nel metodo di utilizzo
118 rub32 UAH
2Bisardololo Fumarato Bicard-LF
Analogico nell'indicazione e nel metodo di utilizzo
----
3Egiloc metoprolol
Analogico nell'indicazione e nel metodo di utilizzo
93 sfregamenti24 UAH
4Bisoprololo Un analogo secondo l'indicazione e il metodo di utilizzo35 sfregamenti7 UAH
5Metoprolol-teva metoprolol
Analogico nell'indicazione e nel metodo di utilizzo
22 sfregamenti--

Questo elenco di analoghi dei farmaci si basa sulle statistiche dei farmaci più richiesti

Tutti analoghi di Atenolol

Analoghi per composizione e indicazioni per l'uso

TitoloPrezzo in RussiaPrezzo in Ucraina
Atenolol-Acre Atenolol----
Atenololo-Ratiopharm Atenololo55 sfregamenti--
Tenolol atenolol----
Azotene----
Atenolol-Akos Atenolol----
Atenololo Atenololo-Astrafarm--4 UAH
Atenolol-Health atenolol--9 UAH

L'elenco sopra riportato di analoghi farmacologici, in cui sono indicati i sostituti dell'atenololo, è più adatto perché hanno la stessa composizione di sostanze attive e corrispondono alle indicazioni per l'uso

Analoghi per indicazione e metodo d'uso

TitoloPrezzo in RussiaPrezzo in Ucraina
Azoprol Retard Metoprolol Succinate--41 UAH
Betalok metoprolol111 sfregamenti7 UAH
Betalok Zoc Metoprolol111 sfregamenti7 UAH
Vasocardine--8 UAH
Egiloc metoprolol93 sfregamenti24 UAH
Egiloc ritardare il metoprololo--31 UAH
Metoprolol metoprolol16 sfregamenti4 UAH
Metoprolol-acry metoprolol52 sfregamenti--
Metoprolol-ratiopharm metoprolol26 sfregamenti--
Corvitol2000 rub16 UAH
Metoprolol zentiva metoprolol52 sfregamenti51 UAH
Metoprolol tartrate metoprolol--4 UAH
Cardolax metoprolol----
Metoprolol-teva metoprolol22 sfregamenti--
Metoprolol MV Metoprolol----
Betac Betaxolol--52 UAH
Betacor Betaxolol--45 UAH
Lokren Betaxolol552 sfregamenti112 UAH
Bisoprololo Bicard--19 UAH
Biprol53 sfregamenti179 UAH
Biprololo bisoprololo--6 UAH
Bisoprol Bisoprololo--9 UAH
bisoprololo35 sfregamenti7 UAH
Bisoprololo ratiopharm bisoprololo----
Bisostad bisoprololo--33 UAH
Concor Bisoprolol118 rub32 UAH
Concor Cor Bisoprolol118 rub32 UAH
Bisoprololo Biprolol-Health--5 UAH
Bisoprolol Krka Bisoprolol--7 UAH
Bisoprolol Sandoz Bisoprolol--21 UAH
Bisoprolol-Apotex Bisoprolol--147 UAH
Bisoprolol-Astrapharm Bisoprolol--9 UAH
Bisoprololo-KB bisoprololo--9 UAH
Bisoprolol-Richter Bisoprolol----
Bisoprolol-Teva Bisoprolol80 sfregamenti24 UAH
Dorez bisoprololo--12 UAH
Bisoprololo Cordinorm73 sfregamenti9 UAH
Cordinorm Cor bisoprolol87 rub10 UAH
Bisoprololo coronale87 rub22 UAH
Niperten bisoprolol65 sfregamenti--
Bisoprolol Hemifumarate Biol73 sfregamenti200 UAH
Bisoprolol Vertex Bisoprolol----
Corbis bisoprololo fumarato----
Bisardololo Fumarato Bicard-LF----
Bisoprol bisoprolol fumarate98 sfregamenti--
Celiprolol Celiprolol----
Breviblock esmolol3880 sfregamenti--
Biblock Esmolol cloridrato--595 UAH
Nebivololo--48 UAH
Nebivolol Orion Nebivolol--36 UAH
Nebilet nebivolol440 sfregamenti69 UAH
Nebilong Nebivolol277 sfregamenti61 UAH
Nebitreb Nebivolol--54 UAH
Nebivololo109 rub32 UAH
Nebivolol Sandoz Nebivolol295 sfregamenti32 UAH
Nebitens nebivolol--24 UAH
Nevotens201 sfregamenti599 UAH
Binelol nebivolol67 sfregamenti160 UAH
Nebivolol-Teva Nebivolol338 rub59 UAH
Nebivololo Od-Neb----
Nebivolol Stada Nebivolol----
Cordinorm Plus Acido acetilsalicilico, bisoprololo--34 UAH
Polprolol + ASA Acido acetilsalicilico, Bisoprololo----

Composizione diversa, può coincidere nell'indicazione e nel metodo di applicazione

TitoloPrezzo in RussiaPrezzo in Ucraina
Anaprilin14 rub17 UAH
Anaprilin Health Propranolol Hydrochloride--26 UAH
Soritmik sotalol--42 UAH
Sotalol63 sfregamenti44 UAH
Sotalol Sandoz Sotalol--44 UAH
Korgard Nadolol3200 sfregamenti--
Trandat Labetalol8 773 rub--
Acridylol216 sfregamenti--
Carvedilol Ozone Carvedilol49 sfregamenti--
Didanosina Videx2750 sfregamenti9000 UAH
carvedilolo30 sfregamenti22 UAH
Carvedilol-teva carvedilol107 sfregamenti--
Carvedilol Sandoz212 sfregamenti26 UAH
Carvetrend Carvedilol----
Carvidex carvedilol--14 UAH
Cardil--31 UAH
Cardiostad Carvedilol--50 UAH
Corvasan Carvedilol--5 UAH
Coriol Carvedilol--6 UAH
Talliton carvedilol2000 rub26 UAH
Dilatatore di carvedilolo----
Carvedigamma carvedilol----
Carvedilol-zentiva carvedilol191 sfregamenti87 UAH
Carvedilol-kV carvedilol--23 UAH
Carvium carvedilol--23 UAH
Cardoz carvedilol----
Medocardyl Carvedilol--34 UAH
Dilatrend carvedilolo478 sfregamenti470 UAH
Carveland Farmland Carvedilol----
Carveland carveland----
Carvedilol Stada Carvedilol32 sfregamenti--

Come trovare un analogo economico di un farmaco costoso ?

Per trovare un analogo economico di un medicinale, un generico o un sinonimo, consigliamo innanzitutto di prestare attenzione alla composizione, in particolare agli stessi principi attivi e alle stesse indicazioni per l'uso. Gli stessi ingredienti attivi del farmaco indicheranno che il farmaco è sinonimo di farmaco, equivalente farmaceuticamente o alternativa farmaceutica. Tuttavia, non dimenticare i componenti inattivi di farmaci simili, che possono influenzare la sicurezza e l'efficacia. Non dimenticare i consigli dei medici, l'automedicazione può danneggiare la tua salute, quindi consulta sempre il tuo medico prima di utilizzare qualsiasi farmaco..

Prezzo di atenololo

Sui siti seguenti puoi trovare i prezzi di Atenolol e scoprire la disponibilità di una farmacia nelle vicinanze

Istruzioni Atenololo

ISTRUZIONI
sull'uso del farmaco
atenololo

effetto farmacologico
Il farmaco ha attività cardioselettiva contro i recettori B-adrenergici, il farmaco non ha un effetto simpaticomimetico, non blocca l'uscita del mediatore sulla schisi sinaptica e non riduce la sua quantità nella parte presinaptica. Non ha un effetto stabilizzante sulle membrane citoplasmatiche.
Il farmaco è già in piccole dosi in grado di bloccare i recettori B-adrenergici del cuore, riducendo al contempo il livello di catecolamine, che a loro volta stimolano la formazione di metaboliti ATP (in particolare, cAMP). Riducendo la concentrazione di ioni Ca2 +, l'assunzione del farmaco aiuta a ridurre la contrattilità miocardica, riduce la frequenza cardiaca, la conduzione e l'eccitabilità nel muscolo cardiaco. Ha un effetto ipotensivo rispetto alla pressione sistolica e diastolica, il volume minuto della circolazione sanguigna e il volume dell'ictus del sangue sono ridotti. Con l'uso prolungato del farmaco, la frequenza cardiaca a riposo e durante i periodi di attività fisica diminuisce. Riducendo la frequenza cardiaca e l'effetto del sistema simpatico sul miocardio, si riduce la richiesta di ossigeno del muscolo cardiaco. Quindi si manifesta l'effetto antianginale del farmaco. Tuttavia, allo stesso tempo, aumenta la pressione diastolica nei ventricoli del cuore e aumenta la tensione sui muscoli lisci dei ventricoli, quindi aumenta la richiesta di ossigeno del miocardio, questa proprietà del farmaco è particolarmente pronunciata nei pazienti che soffrono di insufficienza cardiaca. Il farmaco ha anche un moderato effetto antiaritmico, ciò è dovuto alla capacità dell'atenololo di bilanciare l'effetto dei sistemi simpatico e parasimpatico sul miocardio, eliminare la tachicardia e l'ipertensione arteriosa, che sono i principali fattori che provocano disturbi del ritmo cardiaco. Con la somministrazione regolare di atenololo, c'è anche una diminuzione dell'efficienza della conduzione degli impulsi lungo il nodo atrioventricolare. Nei pazienti con infarto miocardico, il farmaco aumenta la qualità e l'aspettativa di vita riducendo la frequenza degli attacchi di angina ed eliminando le aritmie.
A dosi terapeutiche, non influisce sui recettori B-adrenergici situati in altri organi (bronchi, utero, parete vascolare delle arterie periferiche, muscoli scheletrici trasversali, tessuto pancreatico). Non ha alcun effetto sul metabolismo lipidico nel corpo. Non provoca broncospasmo e non influisce sull'azione dei farmaci anti-asma.
Quando la dose terapeutica viene superata più volte blocca entrambi i tipi di recettori B-adrenergici.
Dopo la somministrazione orale, il farmaco viene ben assorbito dall'intestino tenue, praticamente non si lega alle proteine ​​plasmatiche ed è scarsamente solubile nei grassi. Non viene metabolizzato nel corpo, la parte principale viene escreta dai reni durante la filtrazione glomerulare, il resto del farmaco viene escreto con le feci.
Penetra male attraverso le barriere naturali del corpo (praticamente non penetra nella barriera emato-encefalica, escreta in quantità minime con il latte materno, penetra debolmente nella placenta). La concentrazione massima di atenololo nel sangue viene raggiunta entro 2-4 ore dopo la somministrazione orale, l'emivita è di 6-9 ore. Con compromissione della funzionalità renale e nei pazienti anziani, si osserva l'emivita di eliminazione e l'accumulo di farmaci nel corpo.
L'effetto terapeutico si verifica 2-4 ore dopo la somministrazione orale e dura circa un giorno, soggetto a somministrazione regolare, gli indicatori della pressione arteriosa si stabilizzano infine 2 settimane dopo l'inizio della terapia con atenololo.

Indicazioni per l'uso
È usato negli adulti per trattare tali patologie del sistema cardiovascolare come:
Malattia coronarica;
Angina di sforzo, angina di riposo, angina instabile (tranne per l'angina di Prinzmetal);
Ipertensione arteriosa, ipertensione, compresa la crisi ipertensiva;
Diminuzione del tono muscolare nella valvola mitrale, sindrome cardiaca ipercinetica causata da disturbi funzionali nel cuore;
Disturbi neurocircolatori con complicanze ipertensive;
Tremore senile, tremore con sindrome da astinenza, tremore essenziale.
Terapia e prevenzione:
Infarto miocardico, compresa la terapia di mantenimento dopo condizioni acute;
Aritmie di varie eziologie (incluso sullo sfondo di anestesia, tireotossicosi, infarto del miocardio in pazienti che non soffrono di insufficienza cardiaca);
Extrasistoli sopraventricolari e ventricolari, tachicardia sinusale, tachicardia atriale parossistica, altri tipi di aritmie;
Flutter atriale;
Nel trattamento complesso:
Tireotossicosi, profilassi dell'emicrania, cardiomiopatia ostruttiva ipertrofica.

Modalità di applicazione
Si consiglia di assumere le compresse prima dei pasti, ingerire la compressa senza masticare e bere molta acqua..
La dose del farmaco viene selezionata individualmente per ciascun paziente, la dose terapeutica iniziale per l'angina pectoris è di 50 mg una volta, in assenza o insufficienza dell'effetto, la dose viene aumentata, la dose massima giornaliera è di 200 mg (in caso di insufficienza renale e nei pazienti anziani, la dose massima è inferiore).
La dose di mantenimento è di solito una volta di 25 mg al giorno, tuttavia può anche essere aumentata dal medico curante.

Effetti collaterali
La maggior parte degli effetti collaterali sono lievi e di solito scompaiono dopo 2-3 settimane di uso regolare del farmaco. Quando viene superata la dose terapeutica, la frequenza e la gravità degli effetti collaterali aumentano notevolmente.
Dal lato del sistema nervoso centrale: debolezza, vertigini, aumento della fatica, diminuzione della concentrazione, compromissione della memoria. Disturbi del sonno, ansia, depressione, allucinazioni, crampi, tremori. Diminuzione dell'attività delle ghiandole endocrine, compromissione della funzione visiva.
Dal sistema cardiovascolare: bradicardia, aritmie, blocco atrioventricolare, insufficienza cardiaca, ipotensione, dolore toracico, trombocitopenia, agranulocitosi.
Dal tratto gastrointestinale: secchezza delle fauci, vomito, nausea, dolore epigastrico, feci alterate, compromissione della funzionalità epatica.
Dal sistema respiratorio: mancanza di respiro, broncospasmo, laringospasmo.
Altri effetti collaterali: eruzione cutanea, prurito, orticaria, alterazioni cutanee dovute a disturbi trofici, iperidrosi, miastenia grave. Diminuzione della libido, impotenza, diminuzione locale della temperatura corporea (in particolare degli arti), cambiamenti nell'attività di alcuni enzimi, aumento dei livelli di bilirubina nel sangue.
Il farmaco è caratterizzato dalla sindrome da astinenza, quindi, al termine della terapia con atenololo o passando a un altro farmaco antiipertensivo, è necessario aderire allo schema di sospensione graduale del farmaco, per prevenire complicazioni.

Controindicazioni
Il farmaco è controindicato per l'uso se il paziente presenta una delle seguenti condizioni:
Ipersensibilità individuale ai componenti del farmaco;
Bradicardia sinusale;
Shock cardiogenico;
Blocco atrioventricolare II e III grado;
Ipotensione arteriosa (indicatori di pressione arteriosa sistolica inferiore a 90 mm Hg);
Insufficienza cardiaca acuta e cronica;
Blocco senoauricolare;
Asma bronchiale;
Violazione dell'equilibrio acido-base nel corpo verso l'acidosi.
Usare con cautela nei pazienti che soffrono di:
Diabete mellito, malattie ostruttive croniche dei polmoni e dei bronchi, compromissione della funzionalità epatica e renale.
Nei bambini e negli anziani, così come nei pazienti con depressione (inclusa una storia), la psoriasi, la miastenia grave, l'atenololo è anche prescritto con cautela.

Gravidanza
Il farmaco penetra attraverso la barriera placentare in piccole quantità, pertanto la nomina del farmaco nelle donne in gravidanza dovrebbe avvenire sotto la supervisione del medico curante dopo il rapporto tra i benefici attesi per la madre e i potenziali rischi per il feto. Se necessario, utilizzare durante l'allattamento, è necessario decidere di interrompere l'allattamento.

Interazione farmacologica
La somministrazione simultanea di atenololo con farmaci che inibiscono il sistema nervoso centrale (ipnotici, sedativi, antidepressivi, ecc.), Nonché con altri farmaci antiipertensivi aumentano l'effetto dell'atenololo.
I farmaci antinfiammatori non steroidei, gli estrogeni, i simpaticomimetici indeboliscono l'effetto ipotensivo, gli antiacidi riducono l'assorbimento di atenololo dal tratto gastrointestinale.
I farmaci antiaritmici e anestetici aumentano l'effetto cardiodepressivo.
L'uso concomitante del farmaco con insulina e altri farmaci antidiabetici aumenta il rischio di ipoglicemia.
Estende l'effetto anticoagulante delle cumarine.
Se è necessario somministrare verapamil per via endovenosa al paziente, è necessario monitorare che trascorrano almeno 48 ore tra l'ultima somministrazione di atenololo e l'iniezione di verapamil.

Overdose
In caso di sovradosaggio, i pazienti hanno bradicardia, blocco atrioventricolare, insufficienza respiratoria, ipotensione, shock, collasso, broncospasmo, ipoglicemia.
Lavaggio gastrico indicato, assunzione di adsorbenti. Se necessario, vengono somministrati farmaci simpaticomimetici, glicosidi cardiaci, diuretici, agonisti B-adrenergici selettivi. Con lo sviluppo dell'ipoglicemia, è indicata la flebo endovenosa di glucosio. Nei casi più gravi, dialisi.

Modulo per il rilascio
Compresse da 25, 50 o 100 mg di ingrediente attivo, 10 o 20 pezzi. nella confezione di contorno, 1, 2, 5 o 10 confezione di contorno in una scatola di cartone.

Condizioni di archiviazione
Conservare in un luogo asciutto e buio a una temperatura non superiore a 25 gradi Celsius.
Periodo di validità - 2 anni..

Struttura
1 compressa contiene:
Atenololo - 25, 50 o 100 mg.
eccipienti.

Gruppo farmacologico
Medicinali che agiscono principalmente sul sistema nervoso periferico
Farmaci bloccanti adrenergici
Beta-bloccanti
Beta-bloccanti selettivi

Ingrediente attivo: atenololo